scelte che non sorprendono

Università e famiglie: tra i delegati del rettore, area medica, è tutt’un tale padre e tale figlio

Cronaca   Martedi, 5 novembre 2019

di iena marco pitrella

Catania, come è stato scritto e come è stato detto, è la città delle famiglie, e l’università certo non è da meno: è lo specchio.

Passano gli anni, cambiano i rettori, ma i cognomi restano.

Del resto, tra i delegati, quelli scelti a settembre dal rettore Francesco Priolo, quelli scelti nell’area medica, quelli che l’affiancheranno nella gestione o meglio nel governo dell’ateneo, è tutt’un tale padre e tale figlio. (Sugli ultimi delegati, nominati lunedì, considerazioni a breve).

C’è Martino Ruggeri, ordinario di pediatria, figlio di Giuseppe Ruggeri, ordinario di reumatologia e c’è Giovanni Li Volti, ordinario di Biochimica, figlio di Totò Li Volti, associato di pediatria.

In città è dunque regola culturale ed è regola strutturale questa dei cognomi sempre uguali. Un inciso è d’obbligo: fuor di ironia, nulla da dire o da ridire sulla competenza, sulle capacità e sulla professionalità dei citati… sopra e sotto.

Che dire, infatti, dei restanti delegati, sempre di area medica, dove il tale padre e tale figlio, è ancor più tale e quale: c’è Riccardo Polosa, ordinario di medicina, tale e quale al padre, Pietro, anch’egli ordinario di medicina e c’è Pierfrancesco Veroux, ordinario di chirurgia, tale e quale al padre Gastone, anch’egli ordinario di chirurgia.

C’è Vincenzo Di Benedetto, ordinario di chirurgia pediatrica, tale e quale al padre, Aurelio, anch’egli ordinario di chirurgia pediatrica e c’è Antonio Cianci, ordinario di clinica ostetrica, tale e quale al padre, Salvatore, anch’egli ordinario di clinica ostetrica.

C’è un però…

Fra i delegati ce n’è che uno che al padre non è tale e non è quale: Carlo Vancheri, almeno uno va.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

di iena marco pitrella Data: Martedi, 5 novembre 2019

Articoli correlati

“Orenda”, i sapori di Sicilia in una torta speciale

Pistacchio, mandorla, ricotta, cioccolato: quattro ingredienti, ma soprattutto odori e colori della nostra Sicilia, dal catanese, al ragusano, al siracusano, uniti in una miscela s...

Alt! Giacomo Rota faccia il nome di questo manager che intimidisce i l...

di iena marco pitrella (con il corso morale, interno ed esterno, di Marco Benanti) La denuncia, Giacomo Rota, la fa con un post sul suo profilo facebook: ed è contro un man...