alla sala chaplin, presentazione

Spettacoli e Cultura, Catania: il tributo di Nicola Costa al genio di Ludwig van Beethoven

Spettacoli e Cultura   Domenica, 24 novembre 2019

Nuovo debutto per “Dear Ludwig”, lo spettacolo scritto, diretto e rappresentato da Nicola Costa (nella foto) artista catanese tra i più affermati del panorama contemporaneo il quale, sulle tavole del teatro Chaplin di Catania, sta allestendo l’ennesima replica del suo emozionantissimo tributo a Beethoven.

 

 

Raccontare le passioni, gli amori, le ansie di un genio della musica è una responsabilità, ma anche un grande privilegio – spiega l’attore-regista – Rappresentiamo questo spettacolo dall’ormai lontano 2007 e, da allora, è sempre stato un viaggio straordinario, complesso, sfiancante ed incantevole al tempo stesso.  Sono grato a Ludwig per avermi guidato ed emozionato con il suo pensiero e le sue note, ma anche al pubblico che in questi dodici anni ha sempre riempito le sale dei teatri, sommergendoci con affettuosi consensi”.

E in effetti, in questi anni, anche la critica si è espressa in modo unanime con recensioni lusinghiere, diretta conseguenza di un lavoro ben assortito ed alle abilità degli attori che affiancano sulla scena un generosissimo Nicola Costa formando un cast di primissimo ordine, in cui spiccano l’esperienza di Franco Colaiemma nel ruolo del poeta Goethe, la sensibilità di Alice Sgroi nel ruolo dell’amata Teresa, la versatilità di Gianmarco Arcadipane nel ruolo dell’amico d’infanzia Wegeler, la commedialità di Carmela Sanfilippo nel ruolo della sguattera di casa Beethoven e la plasticità di Angelo Ariosto nel ruolo del fratello Johann. Le regia di Costa (assistito da Gabriele Pizzuto che cura anche l’allestimento scenografico, le musiche e le luci) è come al solito dettagliata e sostenuta dall’alternarsi di ritmi, ora altissimi, ora dilatati, che permettono di evidenziare i cambi di stati d’animo e di atmosfere nelle varie sfumature proposte dal testo.

Se penso alle emozioni che questo spettacolo ci permette di scambiare ad ogni replica con il pubblico in sala, non posso che sentirmi profondamente ed umilmente riconoscente al teatro. E nell’epoca dei social e della cattiveria a tutto campo, questo non è un semplice dettaglio ma l’ennesimo privilegio che ci è consentito di ricevere da un’arte antica e meravigliosa che, al giorno d’oggi, andrebbe sostenuta attraverso un lavoro di squadra tra enti pubblici e organizzazioni private, piuttosto che finire in pasto alle lobbies abilmente camuffate da realtà propositive. Ma questo è un altro discorso”.

E con queste parole forti, Costa lancia l’ennesima provocazione ad un sistema che ha spesso preso di mira con i suoi testi di denuncia. Ma stavolta, sulla scena, non ci sarà polemica quanto rappresentazione ed esaltazione della bellezza, all’insegna della musica e di quanto, a distanza di quasi due secoli, la letteratura conosce poco del padre del classicismo musicale viennese.

Lo spettacolo debutterà sabato 23 novembre con inizio alle ore 21:00, in replica domenica 24 alle ore 18:00. Per info e prenotazioni è possibile chiamare i numeri 345.9928254 o 349.6632530.

di ienesicule Data: Domenica, 24 novembre 2019

Articoli correlati

‘I love opera - omaggio a Franco Zeffirelli’. Gianfranco Pappalardo Fi...

Sarà il Mythos Opera Festival, rassegna operistica tra le più interessanti del panorama nazionale, protagonista della tournée ‘I love opera – Omagg...

Spettacoli, Palermo: domani serata tributo ai Police

GIOVEDI’ ROCK ALL’OFFICINA DI DIO Continua la rassegna con il tributo ai Police dei Three in the Sahara il 12 dicembre nel locale di via Bertolino Giuseppe P...