comunicato stampa

Istruzione, Toccalini (Lega): la divisione in due dicasteri aumenta il divario tra nord e sud

Comunicati Stampa   Lunedi, 13 gennaio 2020

“Ecco il quadro che si presenta agli studenti italiani al rientro nelle aule scolastiche e all'inizio della sessione invernale degli esami. Con le dimissioni di Fioramonti, dovute al mancato finanziamento a scuola e Università nella Legge di Bilancio 2020, l'istruzione italiana è nel caos! La scelta di Conte di spacchettare il MIUR in due distinti dicasteri, guidati da Azzolina e Manfredi, ci preoccupa."
Così Luca Toccalini, deputato e coordinatore federale Lega Giovani.
"Dopo aver promesso e non mantenuto la propria parola con gli studenti italiani, questo Governo invece di programmi e interventi concreti per l'istruzione, preferisce investire su nuove poltrone. Al Sud la divisione in due dicasteri potrebbe aumentare seriamente il divario tra sistema scolastico e universitario, oltre a quello con il resto del Paese. Ricordiamo al nuovo Ministro Manfredi che il sistema 3+2 ha distrutto gli Atenei del sud Italia, rendendoli poco competitivi e allontanandoli dal mondo del lavoro. La ripartizione dei fondi ministeriali premia gli Atenei del centro/nord.

È solo cattiva gestione da parte del sud o qualcosa nella distribuzione e nei criteri dovrebbe essere modificata? Bisogna lavorare per presentare un importante piano di ammodernamento infrastrutturale, realizzazione di moderne residenze universitarie per garantire un posto letto a tutti gli studentiidonei e trovare una giusta e maggiore connessione tra la formazione universitaria e il lavoro. Invitiamo inoltre Manfredi a mangiare con noi in una mensa universitaria per constatare la qualità e i servizi spesso di basso rango. Tutelare il diritto allo studio e dare il peso dovuto ai nostri Atenei vuol dire garantire il futuro del sud edel nostro Paese. Per noi tutto questo è priorità e non faremo mancare la nostra voce." Dichiara Federico Scalisi, coordinatore per il sud Italia e isole del movimento universitario della Lega Giovani.
“Siamo noi l'alternativa ad un governo che mette al centro le poltrone, vogliamo dare agli studenti italiani un esecutivo all'altezza dei loro sogni, che sappia investire con coraggio sul loro avvenire. Noi della Lega Giovani siamo al fianco degli studenti”conclude Toccalini.

di ienesicule Data: Lunedi, 13 gennaio 2020

Articoli correlati

"Sistema Catania": passi avanti per Corso Martiri, ovvero la città ver...

Comune di Catania Ufficio Stampa 18.01.2020 Corso Martiri, a febbraio progetto del parcheggio e del parco urbano all’Urega per bandire la gara Nella Direzione Urbanistica d...

Elezioni, per le ex Province si vota il 19 aprile

Si svolgeranno il 19 aprile le elezioni per le ex Province siciliane. Lo ha deciso il governo Musumeci, in attuazione della legge regionale 8/2019, che aveva individuato il periodo...