personaggi puntesi

Giusy Rannone, la “pasionaria” M5S di San Giovanni La Punta

Politica   Domenica, 16 febbraio 2020

iena stellata

Da anni gliele “suona” e gliele “canta” all’amministrazione comunale. Racconta e denuncia quello che accade nel palazzo comunale. Divulga, con video, foto e dati, iniziative giudicate “inopportune”, sprechi, disattenzioni e inefficienze degli attuali amministratori, sindaco in testa naturalmente Si potrebbe definire la “pasionaria” del M5S. E’ Giusy Rannone, di professione geologa, attuale consigliere comunale e già candidato sindaco del comune etneo. Ci sarà anche lei ad insidiare la riconferma dell'uscente Nino Bellia.

Rannone ha recentemente puntato il dito sul Prg, che prevede ulteriore cementificazione, ha raccontato di una cena natalizia organizzata dall’amministrazione comunale, dal sapore pre-elettorale, della strana presenza all’istituto Polivalente dell’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone. (Quest’ultimo, esponente di quel che resta di Forza Italia, pur facendo parte della giunta di centro destra a San Giovanni La Punta si è schierato con il sindaco di centro sinistra. Stranezze della politica.)

Sulla cena, “Gran galà dell’anziano”, peraltro organizzata in una struttura presente in un comune limitrofo, Giusy Rannone ha sollevato non pochi dubbi sulla opportunità, sulle finalità della stessa e sui criteri utilizzati per selezionare i partecipanti (donne 55 anni, uomini 60, nel comune etneo si invecchia prematuramente). Sull’iniziativa al Polivalente ha puntato il dito sull’assessore Marco Falcone “il quale – dice Rannone - non ha le deleghe per edilizia scolastica”. Ma la sfilza di denunce della “pasionaria” è variegata. Negli anni si è occupata di spese telefoniche, costi dell’ufficio staff del sindaco, ruolo degli esperti, che costano alla collettività 8 mila euro al mese, della mancata realizzazione dell’area artigianale, della presenza di micro discariche abusive. Insomma, un ricco campionario di inefficienze.

Da questo punto di vista va dato atto che ha svolto e continua a svolgere un ruolo prezioso. Va rilevato, però, che manca spesso la proposta.  Almeno questa la sensazione che abbiamo avuto rivedendo i video, di fattura artigianale, nella sua pagina Facebook. Fra 100 giorni i puntesi saranno chiamati a votare e farebbero bene a documentarsi per compiere una scelta più consapevole. E la pagina di Giusy Rannone è un buon punto di partenza.

Ma parlando delle prossime elezioni: riuscirà la “pasionaria” del M5S a farsi spazio tra i tanti, ma non ancora ufficiali a parte l’uscente, candidati in campo?

https://www.facebook.com/giusyrannonecandidatosindaco/videos/191032768889983/

 
https://www.facebook.com/giusyrannonecandidatosindaco/videos/2808574005895848/

https://www.facebook.com/giusyrannonecandidatosindaco/videos/1819613851619329/

di iena stellata Data: Domenica, 16 febbraio 2020

Articoli correlati

Il sindaco che consegna i pacchi è una vergogna per la città! Prenda a...

di iena marco pitrella (con il concorso di Marco Benanti). Quanto a donazioni va dato un consiglio a Salvo Pogliese: prenda a esempio, o almeno a spunto, la figura del sarto de &l...

"Pubblica Istruzione": Cara Ministro Falcucci, eravate dei Giganti

Egregio Ministro Franca Falcucci, anche se lei è passata a miglior vita, le debbo poche righe. Nella prima metà degli Anni Ottanta, lei fu Ministro dell'Istruzione. ...