conferenza stampa stamane, nel corso della quale...

I Bellissimi! Daniele Bottino con Nello Musumeci. Ed Enzo Bianco finisce..."in bianco"(senza gruppo)

Politica   Lunedi, 17 febbraio 2020

Non sono mai stato di sinistra, chi mi conosce sa che ho aderito a progetti civici non incentrati sul Pd e sulla sinistra” (alternativo a Bianco...e Crocetta?), “parole e musica” di Daniele Bottino. Da oggi con “Diventeràbellissima”, chiudendo la “stagione bianchista” (e l'ex sindaco, ex ministro rimane senza gruppo consiliare, o meglio resta “al misto” con gente del calibro di Salvo Di Salvo e altri big).

Stamane, in conferenza stampa, ad accogliere Bottino nelle fila di Nello Musumeci è arrivato addirittura S.E. Il “cardinale” Ruggero Razza. Con lui i consiglieri Manfredi Zammataro e Nino Penna e i “municipali”Bertolo e Strano, anche loro dell' “equipe”.

Il progetto civico è l’unica alternativa per lavorare in maniera autonoma sul territorio e per il territorio” ha spiegato Bottino.

Ho sempre ammirato e apprezzato Nello Musumeci, come persona per la sua eleganza e per lo spessore politico”:Bottino ha preso la “rincorsa” ed è arrivato...a chi gli stava accanto. Ecco come: “la Sanità in Sicilia ha avuto una metamorfosi in positivo”. E per finire: “DiventeràBellissima ha le stesse iniziali di Daniele Bottino”. Chapeau!

Ma cosa ha fatto Bottino nell' “era Pogliese” (era del presunto “fascista”, mentre prima c'era la ddemocrazia): “ho fatto opposizione costruttiva mai strumentale. continuerò a fare così voterò le iniziative che mi convincono: a me il bavaglio non lo mette nessuno, Daniele Bottino rimarrà Daniele Bottino”. Bis! E poi un pensiero di sincera stima con il “suo ex”: “Bianco è uomo di straordinario spessore”.

“Benedice”tutto S.E. Il “cardinale” Razza: “per noi è fondamentale allargare la presenza del nostro Movimento in consiglio comunale a Catania. Abbiamo la responsabilità di essere punto di cerniera tra gli interessi del territorio e chi deve governare la Regione

E ancora: “Bottino è stato un punto di riferimento per tanti cittadini catanesi e non lo ha fatto mai in maniera faziosa ma guardando agli interessi della comunità”.

Break! Giù il sipario! Anzi no: foto finale sotto il “Liotru” con addirittura l'assessore comunale ai lavori pubblici Enrico Trantino. Che pensa, un giorno, di fare il sindaco, ma non si può dire.

di iena al servizio della Reazione marco benanti Data: Lunedi, 17 febbraio 2020

Articoli correlati

Il sindaco che consegna i pacchi è una vergogna per la città! Prenda a...

di iena marco pitrella (con il concorso di Marco Benanti). Quanto a donazioni va dato un consiglio a Salvo Pogliese: prenda a esempio, o almeno a spunto, la figura del sarto de &l...

"Pubblica Istruzione": Cara Ministro Falcucci, eravate dei Giganti

Egregio Ministro Franca Falcucci, anche se lei è passata a miglior vita, le debbo poche righe. Nella prima metà degli Anni Ottanta, lei fu Ministro dell'Istruzione. ...