appuntamento alle 10, alla sala coppola

“Io non taglio la democrazia”: stamattina a Palazzo degli Elefanti presentazione comitati nazionali per il “no” al referendum del 29 marzo

Politica   Sabato, 22 febbraio 2020

“Io non taglio la democrazia”: poche parole per definire una precisa posizione politica e una decisa battaglia referendaria, che si avrà luogo il 29 marzo prossimo. La riduzione dei parlamentari, che rischia di produrre una “super casta” di 400 deputati e 200 senatori, è una “ferita” alla democrazia. Ne sono convinti i promotori dei comitati nazionali “io non taglio la democrazia” che saranno presentati sabato prossimo, 22 febbraio, alle ore 10, nella Sala Coppola del Comune di Catania. Di qui l'esigenza di un “No” senza se e senza ma al referendum del 29 marzo prossimo.

L'appuntamento di sabato sarà il primo atto nel corso del quale saranno presentate le iniziative messe in campo in vista della battaglia referendaria del 29 marzo; durante la conferenza stampa saranno presentati, inoltre,alcuni dirigenti che organizzeranno i loro comitati sul territorio, che coinvolgeranno le varie categorie professionali.

“Ho accettato -afferma l'avv. Ivan Maravigna- con entusiasmo l’invito di Giovanni La Magna di farmi promotore insieme a lui del Comitato per il No al referendum sul taglio dei parlamentari. Non è una battaglia facile ed anzi sarà molto difficile da vincere. Ma non per questo non va fatta. Fosse per un solo motivo. Quando i posteri si chiederanno se e chi, in questa città, ha levato la propria voce per resistere alla peggiore demagogia e alla più crassa ignoranza, riscontreranno che non tutti hanno portato il cervello all’ammasso.”





di ienesicule Data: Sabato, 22 febbraio 2020

Articoli correlati

Il sindaco che consegna i pacchi è una vergogna per la città! Prenda a...

di iena marco pitrella (con il concorso di Marco Benanti). Quanto a donazioni va dato un consiglio a Salvo Pogliese: prenda a esempio, o almeno a spunto, la figura del sarto de &l...

"Pubblica Istruzione": Cara Ministro Falcucci, eravate dei Giganti

Egregio Ministro Franca Falcucci, anche se lei è passata a miglior vita, le debbo poche righe. Nella prima metà degli Anni Ottanta, lei fu Ministro dell'Istruzione. ...