resoconto dell'evento

Applausi e partecipazione al Carnival Show di Giarre. L'assessore regionale Manlio Messina: “Così si rafforza quelsenso di comunità che deve caratterizzare le nostre città”

Spettacoli e Cultura   Sabato, 29 febbraio 2020

Si chiude con un bilancio positivo a Giarre il 'Carnival Show', manifestazione dedicata al Carnevale organizzata dall'associazione culturale 'ArchiDrama', con il patrocinio dell'assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana ed in collaborazione con l'assessorato alla Cultura, Turismo e Spettacolo del Comune di Giarre. Una due giorni che ha visto l'esibizione di funamboli, giocolieri, mangiafuoco e trampolieri, apprezzati da un pubblico di grandi e piccini. Tra gli artisti anche il giarrese Marco Ape (nella foto) che, insieme alla Compagnia Batarnù, il sabato sera ha incantato il pubblico presente in Piazza Duomo con dei giochi di fuoco di notevole difficoltà tecnica e di forte impatto visivo.

Lo spettacolo è stato realizzato in totale sicurezza, nel pieno rispetto delle normative ed alla presenza dei necessari presidi antincendio, a tutela sia degli artisti che degli astanti. "Il nostro intento è stato quello di contribuire, insieme agli altri, a creare momenti di aggregazione sociale per la nostra città anche per il Carnevale – commenta Alfio Zappalà, presidente dell'associazione giarrese ArchiDrama - e lo abbiamo fatto nello spirito dei nostri scopi statutari, in primis la promozione e la diffusione della cultura teatrale in tutte le sue forme. Nella fattispecie abbiamo realizzato due momenti per grandi e bambini, attraverso il teatro di strada e il teatro circense. Sempre avvalendoci della collaborazione di artisti con conclamata formazione ed esperienza professionale di alto profilo". Ottima la risposta delle famiglie, che soprattutto domenica mattina hanno affollato la Piazza Duomo per lo spettacolo di teatro circo realizzato dalla Compagnia Joculares, in particolare da Daniele Sardella, artista formatosi nel rinomato Teatro di Pontedera, dove nacque uno dei più importanti Centri per la sperimentazione e la ricerca teatrale d'Europa, e che successivamente è stato anche insegnante alla Scuola Nazionale di Circo di Roma.

“La risposta del pubblico – ha commentato ancora Alfio Zappalà - è significativa di come la cittadinanza abbia bisogno di questi momenti di condivisione, creati attraverso l'arte”. Grande soddisfazione è stata espressa anche dall'assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo Manlio Messina. “Come assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana siamo stati molto felici di patrocinare il Carnevale di Giarre, festa tradizionalmente dedicata alla gioia dei bambini e delle loro famiglie – ha commentato Manlio Messina - Gli spettacoli proposti in strada hanno certamente contribuito a rafforzare quel senso di comunità che deve caratterizzare le nostre città. Spettacoli di fuoco e danza col fuoco e numeri di fachirismo e mangiafuoco, con artisti locali, che hanno lasciato a bocca aperta i più piccoli, e poi funamboli, giocolieri e trampolieri hanno coinvolto e reso felici i bambini e le bambine. Credo che i risultati siano sotto gli occhi di tutti. Per questa ragione – conclude l'assessore regionale - sono soddisfatto per aver condiviso questa esperienza e questa scelta con l'amministrazione comunale".

Un plauso allo sforzo profuso da associazioni, privati ed istituzioni del territorio è giunto dall'assessore alla Cultura, Turismo e Spettacolo del Comune di Giarre, Patrizia Lionti. “Grazie alla sempre preziosa collaborazione di tanti giovani che dimostrano di avere a cuore la propria città, degli istituti scolastici, delle associazioni del territorio e di privati di buona volontà, con la partecipazione dell'assessorato regionale al Turismo, Giarre ha potuto vivere momenti di intrattenimento piacevoli, molto partecipati e di grande qualità per tutto il periodo carnascialesco – ha detto l'assessore Lionti - In particolare, gli spettacoli curati da ArchiDrama hanno saputo dare un tocco di originalità e grande raffinatezza, grazie all'occhio sempre attento del presidente Alfio Zappalà.

Consapevole dei limiti che, purtroppo, la condizione di dissesto finanziario imprime soprattutto ai settori di competenza del mio assessorato – ha concluso - ma orgogliosa della risposta eccezionale che il territorio ha saputo dare alla richiesta di supporto fondamentale per raggiungere l'obiettivo di far respirare aria di festa anche nella nostra città”.

 

 

di ienesicule Data: Sabato, 29 febbraio 2020

Articoli correlati

I "Soldi Spicci", rinviate a data da destinarsi le date de 6,7,8 marzo...

aggiornamento: I Soldi Spicci, sospese e rinviate a data da destinarsi le date del 6,7 e 8 marzo a Marsala (TP). A seguito del Decreto Ministeriale del 4 marzo, si comunica che l...

Spettacoli e Cultura, Catania: 6, 7 e 8 marzo ultime repliche di "Moll...

VENERDI’ 6, SABATO 7 E DOMENICA 8 MARZO ULTIME REPLICHE ALLA SALA GIUSEPPE DI MARTINO DI CATANIA PER “MOLLY BLOOM - IL DIVINO E’ FEMMINA” DA J. JOYCE, REGIA...