controllare democraticamente

Ecco l'autocertificazione di Ienesicule: dichiarati anche credente nel Governo, nello Stato e nell'Antifascismo

Politica   Giovedi, 26 marzo 2020

                               AUTOCERTIFICAZIONE

Il sottoscritto Marco Benanti, nato a Roma, il 08/03/1969, residente in Catania, in via milano 33, professione giornalista;

 

                                        dichiara sotto la propria responsabilità

di Credere nella Parola del Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana, Avv. Prof. Giuseppe Conte;

di non avere mai pensato che il Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana Avv. Prof. Giuseppe Conte possa predisporre misure restrittive per motivi politici, ma soltanto per Supreme esigenze di Salute Pubblica;

di Credere e Obbedire alle Forze dell'Ordine, che, in quanto tali, agiscono per il Mio Bene e della Collettività Collettiva;

di Credere e Obbedire ai Provvedimenti della Magistratura, che, in quanto tale, agisce per il Mio Bene ergo per il Supremo Interesse dello Stato, Ente Superiore, Eticamente Diretto al Bene;

di essere disposto a pagare 200 euro -e anche più se necessario- in caso di Violazioni delle prescrizioni del Governo, anche se a tutt'ora non ho avuto denunce;

di Obbedire con totale abbandono ai Competenti, che colmano la mia ignoranza;

di non volere trasmettere alcuna malattia, anche perchè non ne ho;

di volere lavorare, sebbene le Supreme Esigenze dello Stato mi Indicano la Via della Casa;

di avere pensato che per vivere ci voglia qualcosa di simile al cibo, ma di averlo fatto in un momento di superficialità, per la quale Dichiaro Pentimento;

oltre a Credere e Obbedire, anche di Combattere perchè le Ragioni del Governo della Repubblica Italiana prevalgano in nome dello Stato e della sua Eticità Superiore;

di volere Combattere contro le Deviazioni, chiamate Libero Pensiero e Libertà, portatrici di Disordine e di Disgregazione dell'Unità della Collettività;

di essere Antifascista;

di essere Antisessista;

di essere Antirazzista;

di volere proseguire lungo le direttrici della Comunità Solidale chiamata Stato;

di rinunciare ad ogni richiesta dei nefasti diritti individuali, di autodenunciarmi per ogni deviazioni rispetto alla Legalità;

di pentirmi in modo retroattivo per ogni azione contraria ai Sani Principi esposti.

 

In Fede

Marco Benanti

Catania, 26 marzo 2020.

 

 

di iena al Servizio della Reazione marco benanti Data: Giovedi, 26 marzo 2020

Articoli correlati

San Giovanni La Punta, verso le elezioni: Marco Benanti ha sciolto le ...

“Sono pronto a correre, anche da solo, per conquistare la poltrona di primo cittadino”. Così Marco Benanti che ha ufficializzato la sua candidatura e l...

L'Italia dei narcisi, ultimo disastro nazionale

Essere sempre al centro della scena per appagare il proprio narcisismo politico è un'esercizio che non si dismette. Poi chissà strappare anche qualche applauso non fa...