clamoroso!

San Giovanni La Punta, verso le elezioni: Marco Benanti ha sciolto le riserve

Politica   Mercoledi, 1 aprile 2020

“Sono pronto a correre, anche da solo, per conquistare la poltrona di primo cittadino”. Così Marco Benanti che ha ufficializzato la sua candidatura e la disponibilità a partecipare alle primarie del centrodestra. “Ho già avuto contatti con esponenti di Fratelli d’Italia, Lega e Diventerà bellissima”, fa sapere. “Avevo già chiesto – spiega Benanti – di conoscere modalità, luogo e data, per avviare subito la mia campagna elettorale e cominciare così a divulgare i punti salienti del mio programma elettorale. 

Al momento, però, le elezioni sono slittate e non è ancora chiaro se e quando si svolgeranno le primarie. L’unica cosa certa è la fibrillazione politica che nelle settimane scorse ha tenuto banco con articoli giornalistici, dichiarazioni e post su Facebook, uno dei quali è stato prima corretto e poi addirittura cancellato, assieme ai commenti che ne erano scaturiti. La proposta delle primarie, avanzata dal sindaco di Catania e coordinatore regionale di Fdi, Salvo Pogliese, era e resta solo una ipotesi. L’idea, tra l’altro, pare che non abbia raccolto grande entusiasmo. E questo è testimoniato dal fatto che non si è passati subito dalle parole ai fatti. Lo stop per l'emergenza ha fatto tirare un sospiro di sollievo a quanti avevano mal digerito l'idea e forse anche a chi aveva avanzato la proposta. Lorenzo SeminerioGiuseppe Toscano e Santo Trovato restano fermi ai “box”.

Assieme a loro, dunque, fermo ai "box" c’è pure Benanti, sostenuto, si dice, da un ex sindaco, da qualche consigliere comunale e da una locale associazione. L’editore e giornalista catanese prima dell'emergenza era stato avvistato in un noto bar del paese etneo in compagnia di esponenti politici locali. Segno che fa sul serio.

Sul fronte primarie, da notizie delle ultime ore, pare che la diplomazia politica, approfittando dello stop forzato, starebbe lavorando per un accordo. Si pensa a convergere su un unico nome ed evitare un dispendio di risorse ed energie.

Per Benanti, cui potrebbe andare un assessorato di “peso”, trovare una intesa è la strada maestra. “Nelle prossime ore – conclude - chiamerò personalmente Seminerio, Toscano e Trovato e li inviterò a  trovare, nell’interesse della comunità, subito una intesa. Fare un passo indietro non sarebbe un segno di debolezza, ma di maturità politica. San Giovanni La Punta ha bisogno di cambiare pagina. E' questa la priorità”.

 

di iena politica Data: Mercoledi, 1 aprile 2020

Articoli correlati

Autostrada Ct-Rg, i sindaci vogliono lavori rapidi come per il Ponte M...

“Occorre considerare la realizzazione dell’autostrada Catania-Ragusa come un’opera strategica di interesse nazionale con un percorso burocratico semplificato come...

I "Narcisi" della "nana politica" di oggi

(nella foto, "Narciso" di Caravaggio) Mostrare, apparire  e recitare: sono questi gli imperativi categorici di chi fa politica per conquistare e detenere il potere anche a di...