Fonte: ansa

Strage Capaci: Ardita, basta celebrazioni ipocrite

Cronaca   Giovedi, 21 maggio 2020

(ANSA) - ROMA, 21 MAG - "Dobbiamo essere coerenti e non ipocriti ricordando Falcone. Quella di Giovanni Falcone fu una storia di solitudine, di sconfitte, di tradimenti subiti dentro e fuori la magistratura. Dovette difendersi dal Csm. Venne isolato, calunniato, accusato di costruire teoremi, mentre svelava i rapporti tra cosa nostra ed il potere.

Gli venne contestato protagonismo, presenza sui media, di collaborare col governo, non fu eletto al csm. Subì le stesse critiche che oggi si contestano ai magistrati più esposti" ha ricordato il consigliere del Csm Sebastiano Ardita nel suo intervento al plenum in ricordo della strage di Capaci."Dovremmo fare in modo che, se rinascesse, Falcone non si ritrovasse in quelle stesse condizioni. Ma ho motivo di temere che oggi, con la gerarchia del nuovo ordinamento, Falcone non potrebbe neppure essere quello che è stato.

Questo dobbiamo dire e fare, se vogliamo rimanere distanti dall'ipocrisia di certe commemorazioni ufficiali, alle quali oramai alcuni di noi preferiscono non andare più", ha concluso il togato di Autonomia e Indipendenza.

 

di ienesicule Data: Giovedi, 21 maggio 2020

Articoli correlati

Cantone (M5S) incontra Andrea Annunziata, presidente AdSP S.O.: “atten...

(Nella foto l'on. Luciano Cantone e l'avv. Andrea Annunziata) L'impegno di Luciano Cantone, portavoce M5S alla Camera dei Deputati e membro della Commissione Trasporti, sulle infr...

USB:"Difendere e rilanciare la Sanità pubblica", partecipato presidio ...

"Ieri partecipato  presidio a Palermo  dell'USB Sicilia, presso  l'Assessorato regionale alla Sanità, nell'ambito della mobilitazione nazionale della stessa ...