resoconto dell'evento

Taomoda Week: la speranza al tempo del Covid 19, la bellezza e la solidarietà sposano il fashion

Spettacoli e Cultura   Domenica, 13 settembre 2020

di Gian Maria Tesei

La Taomoda week ha colorato delle tinte del fashion e della moda la città del monte Tauro regalando momenti di grande interesse, all’insegna della sostenibilità e l’attenzione a chi è in difficoltà, con segmenti fatti di convegni, meeting, mostre (come la “Contemporary art fashion design”,Exhibition, The familiar unknown”- mostra fotografica di Arturo delle Donne-, “just design” a Palazzo Ciampoli )e tanto altro, distesi tra il 10 ed il 18 settembre con una splendida serata di premiazione tenutasi al Teatro Antico taorminese, inviando messaggi di speranza e di resilienza, in un momento in cui il Covid 19 continua ad aduggiare su tutti il mondo.

La fondatrice ed artefice di questa manifestazione, da parecchi anni tra le più importanti del panorama della moda, ossia Agata Patrizia Saccone (che ha voluto valorizzare anche i talenti siciliani con la sezione Taomoda Sicily) ha saputo raccogliere una sfida difficile ed importante, svolgendo in poun periodo brevissimo, con la consueta bravura, un lavoro che generalmente richiede tempistiche molto più sostanziose, giovandosi anche dell’apporto di un team consolidato e del supporto fondamentale della Regione Sicilia e degli assessori Manlio Messina ( Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo), Roberto Lagalla ( Assessorato Regionale all'Istruzione e alla Formazione) e Mimmo Turano ( Assessorato alle Attività produttive), new entry di quest’anno, ed ovviamente del Comune di Taormina, che è stato molto vicino all’organizzazione dell’evento.

La serata di gala ha avuto il suo principio (ed anche, infine, la conclusione) con l’esibizione chitarristica di colui che ha allietato i momenti del lockdown con le sue performance sulla terrazza della sua casa nella fulgida piazza Navona a Roma, ossia Jacopo Mastrangelo( divenuto famoso in tutto il mondo)che ha ricevuto il Tao Award Musica (consegnatogli dalla Saccone), facendoci emozionare sulle note del compianto Ennio Morricone, mentre Cinzia Malvini inaugurava la conduzione della serata, con la sua abituale classe ed eleganza, evidenziando il messaggio di speranza promanante da quella melodia suonata dal giovane talento romano.

Il Tao Award Excellence Moda 2020 è stato designato (premiante Giacomo Santucci all’apice della Cbi-Camera buyer Italia, dopo avere rivestito ruoli significativi per Prada, Gucci, Salvatore Ferragamo e Dolce&Gabbana) ad Antonio Marras (già direttore creativo di Kenzo) che ha espresso la sua capacità di portare nel mondo il made in italy (e che da isolano che ha saputo aprirsi a dimensioni internazionali) attraverso una collezione molto interessante . Santucci ha sottolineato come lo stilista sardo sappia creare un file rouge tra arti meccaniche e liberali facendone poesia di design che narra il disagio sociale invitando alla speranza, con una sorta di follia lucida meravigliosa.

A festeggiare ben quarant’anni di carriera, con una fulgente brillantezza è stata Daniela Fedi( Tao Award Giornalismo Moda) attualmente firma de “Il Giornale”, che ha commentato la sua presenza nel meraviglioso Teatro Antico con un’espressione siciliana, affermando che si sentiva “nuddu miscata cu nenti”, ossia nulla mischiato a niente, a sottolineare l’imponenza della storia di questa struttura unica e millenaria rispetto al singolo essere umano.

La stessa Fedi ha ricordato come il padre, che fabbricava proiettori, si trovasse proprio a Taormina assieme alla madre che scoprì d’essere in cinta della giornalista proprio nella cittadina messinese, cosa che le ha generato un legame particolare nei confronti della perla dello Ionio.

Nunzio Crimi presidente del COF&P - Centro Orientamento Formazione e Placement – Unict ( università di Catania), ha dato il Tao Award Excellence Giornalismo a Carla Vanni attualmente a capo di Grazia International Network e per 32 anni direttrice di Grazia, il più antico periodico femminile italiano (nato nel 1938 ) che ha venti edizioni in varie nazioni del mondo e che ha avuto nel 2005 l’inizio, tra qualche dubbio-poi superato- sul fatto che il logo Grazia potesse sfondare anche all’estero- del lavoro di rete internazionale imponendosi come status per le lettrici di tutto il mondo, con il Pakistan ultima nazione a beneficiare di questo prodotto editoriale che ha fatto la storia della moda e del costume italiano ed internazionale.

A mostrare la sua collezione Spring-Summer 2021 è stata Federica Tosi tributata del Tao Award Excellence Pret-a-Porter, che ha mosso la sua ispirazione creativa nella moda partendo dal design del gioiello nel 2016 e che è stata premiata da Franco Parisi, storico top Buyer italiano, imprenditore di grande livello ( assieme ai figli Pancrazio e Salvatore) che ha ospitato nella sua “Baronessa”, storico ed elegante ristorante taorminese, la conferenza stampa e la cena di gala della serata finale, che ha vuto un sun cocktail di incontro con gli artisti all’ Excelsior Palace Hotel guidato dal general manager Rosella Ponte.

L’edizione della Taomoda Week si è svolta all’insegna della sostenibilità e dell’esaltazione dei valori umani.

Ed il Tao Award Innovazione, elgandosi a questo aspetto, è stato conferito a Oscar Di Montigny che con il suo libro “Gratitudine. La rivoluzione necessaria”, ha enfatizzato l’importanza di questo valore che deve essere fondante anche nel mondo del business.

L’ottima giornalista di Rai 1 Paola Cacianti che ha premiato Di Montigny, ha evidenziato come la gratitudine possa essere un atto successivo e conseguenziale alla solidarietà, con l’autore del libro ad assentire sul concetto aggiungendo come la solidarietà sia la forma più nobile di egoismo e la gratitudine rappresenti la memoria del cuore, citando Jean Baptiste Massieu.

L’affascinante Beatrice Rossaro, PR Manager presso Camera Nazionale della Moda Italiana, nell’ambito del sostegno ai giovani designer sul tema della sostenibilità proprio della Camera Nazionale della Moda Italiana, ha curato il progetto “Togheter for Tomorrow”, premiando la migliore firma del medesimo progetto ossia Bav Tailor, talentuosa stilista di origine indiana, che ha mostrato sul palco le sue creazioni ed ha ottenuto qui il Premio Speciale Eco Luxury 2020, consegnatole da Fabiana Giacomotti (importante giornalista de “Il Foglio”), per il suo uso di tessuti particolari ( ad esempio uno a base di marmo italiano) che rispettano l’ambiente.

Fabio Fulco (premiato dall’attrice Rosaria Russo), al suo terzo premio a Taormina per manifestazioni varie, ha ottenuto il Ta Award Attori, mentre Mario Trimarchi, che ha ricevuto l’alloro da Veronica Leone, presidentessa dell’ordine degli architetti di Catania), architetto e designer di grande fama, ha ricevuto il Tao Award Design, esternando il suo concepimento intellettuale della cultura del vuoto, intesa come costruzione di un ambiente che ruoti attorno ad un unico elemento, scartando tutti gli altri superflui, ed imperniando su di esso lo sviluppo dell’ambiente stesso per costruire un’idea di bellezza superiore.

Ad Antonio Grimaldi è andato il Tao Award Moda Haute Couture in una serata che ha veduto ospiti eccellenti anche nelle gradinate del mitico Teatro ( come Marta Godi, che non è potuta salire sul palco per un piccolo incidente, o Antonio Gallo, importante media e communication manager) e che ha rilanciato una voce di speranza per una manifestazione che generalmente si poneva a chiusura della stagione dei maggiori eventi di moda e che invece quest’anno , anche a causa del Covid 19, ha fatto da fondamentale apripista a tutto il circuito della moda internazionale.

 

 

 

di Gian Maria Tesei Data: Domenica, 13 settembre 2020

Articoli correlati

Editoria, Catania: domani presentazione de "Da sempre e per sempre: du...

Un viaggio verso la consapevolezza. Una confessione a sé e agli altri Sarah Donzuso, affermata giornalista, si cimenta con la narrativa con una “prima” che...

Spettacoli: Carmelo Caccamo, la risata con nome e cognome

E' tutto pronto al teatro Metropolitan di Catania. Il sipario torna a riaprirsi con il cartellone firmato da Carmelo Caccamo che affianca i classici a rappresentazioni importanti p...