palloni e pallonate...politiche

"Politica Pallonara", opposizione in consiglio: "In Sicilia è allarme Covid e Pogliese cosa fa? Dispensa baci e abbracci allo stadio" E dalla maggioranza: "l'indecenza di taluni personaggi non ha limiti"

Politica   Lunedi, 18 gennaio 2021

"Catania, 18 gennaio 2021 - In piena pandemia, mentre i cittadini responsabili rimangono a casa e i commercianti soffrono per le restrizioni, il primo cittadino cosa fa? Segue la partita del Catania, a "porte chiuse", incurante delle misure di sicurezza che tutti - autorità comprese - dovrebbero rispettare e, come se nulla fosse, dispensa baci e abbracci. Al di là delle norme, il dato è chiaro: in questo momento storico il sindaco non è in grado di dare il buon esempio. 

Una situazione vergognosa che tutti i cittadini devono conoscere.

 Ricordiamo a Salvo Pogliese che non è sindaco del Calcio Catania ma della città di Catania. E il calcio non può essere posto sopra ogni cosa, senza limiti o restrizioni, ancor di più da chi ha ruoli istituzionali.Ringraziamo il presidente e la società per il lavoro svolto, amiamo anche noi la squadra della nostra città, ma tutti dobbiamo rispettare le regole.

 Gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle: Lidia Adorno, Graziano Bonaccorsi, Valeria Diana, Giuseppe Fichera, Emanuele Nasca

 Giuseppe Gelsomino, Francesca Ricotta, Mario Tomasello (IV)

Enzo Bianco, Lanfranco Zappalà (Con Bianco per Catania)

Salvo Di Salvo (Grande Catania)

Giovanni Grasso (Gruppo misto)

 fonte foto:

https://www.facebook.com/catanista.redazione/videos/240634604106338/"

--------------------------------------------------------------------------------------------------

"Nota Stampa Capigruppo Bosco, Parisi, Saglimbene, Sangiorgio: “Lindecenza di taluni personaggi non ha limiti”

Non ha limiti l’indecenza e la strumentalizzazione di personaggi, taluni infelicemente crepuscolari, che rosicano apprendendo del grande apprezzamento per il sindaco Salvo Pogliese  mostrato dai dirigenti uscenti e subentranti del calcio Catania e da tutti i tifosi rossazzurri, per  favorire il rafforzamento della compagine societaria. I comportamenti del sindaco sono spontanei e cristallini e altre interpretazioni sono solo maldestri tentativi di offuscare l’apprezzamento di cui gode Salvo Pogliese a Catania, sia come amministratore, sia come uomo e come sportivo.  In realtà certe uscite manifestano solo la miseria di chi si aggrappa a frammenti di video, rivelando l’odioso squallore a cui si è ridotta la lotta politica in questo paese. Non ci si poteva aspettare nulla di diverso, d’altronde, da chi ha una lunga tradizione contro la maglia del Calcio Catania, ora come 27 anni fa, capostipite dei gufi contro la massima società calcistica, una storia che i catanesi non dimenticano. Ne risulta un indistinto codazzo, con il coinvolgimento “fasullo” persino di qualche firmatario a sua insaputa, che anziché sostenere il cambiamento, sottoscrive imbarazzanti comunicati stampa utilizzando persino l’emergenza sanitaria per denigrare una città intera. Pazienza, siamo ormai abituati alla doppiezza di chi fa la morale agli altri senza guardare le proprie travi, ma il pudore e la decenza dovrebbero quantomeno consigliare maggiore prudenza.

I capigruppo consiliari:  

Santi Bosco (MuovitItalia)       

Paola Parisi (In campo con Pogliese)

Francesco Saglimbene (Fratelli D’Italia)

Luca Sangiorgio (Salvo Pogliese Sindaco)."

di ienesicule Data: Lunedi, 18 gennaio 2021

Articoli correlati

Vorrei essere bello come Alessandro Porto

di iena marco pitrella Via dall’Udc, Alessandro Porto, tutto contento, alla Lega è approdato. E mica come uno qualunque, Porto: subito coordinatore provinciale &egrav...

Porto passa alla Lega, e porta un assessorato

Adesso a Palazzo degli Elefanti due assessori in giunta rappresentano la Lega di Salvini. In consiglio, invece, solo un consigliere comunale ha aderito pubblicamente al carroccio. ...