neanche le basi!

Musumeci "bocciato" (anche) in religione

Politica   Venerdi, 2 aprile 2021

Si potrebbe chiamare "La passione di Razza", la predica prepasquale pronunciata in serata da Nello Musumeci. Il tono è ieratico come si addice al momento. Le parole sono forti e tuonanti: "Razza - dice il presidente - dato in pasto alla folla, come quella che liberò Barabba".

Razza come Gesù, insomma, messo in croce dai magistrati e dal popolo, aizzato dagli "sciacalli" pronti a ballare sui leoni in difficoltà. "Ma i leoni rimarranno leoni e gli sciacalli rimarranno sciacalli", sentenzia Musumeci con ardore anni '80. E poi, continua Musumeci "questo ragazzo cresciuto nelle caserme, nell’insegnamento del padre addestrato nell’Arma, formato alla Nunziatella, cresciuto accanto a me e al quale voglio bene come fosse un figlio pur non avendogli risparmiato critiche, sta vivendo giornate difficili. Potrebbe capitare a ciascuno di voi".

Eh già, potrebbe capitare a ciascuno di noi di "spalmare i morti" e di finire sulla croce, come Razza. E come Gesù: "E però - commenta la suora di clausura del convento delle clarisse - Gesù i morti li resuscitava, non li spalmava".

Buona Pasqua di Resurrezione.

Aureliano Buendia.

di Aureliano Buendia Data: Venerdi, 2 aprile 2021

Articoli correlati

A Palazzo degli Elefanti, regalate un manuale Cencelli

La giunta municipale catanese non rispecchia più, né rappresenta in maniera proporzionale e corretta la maggioranza che la sostiene all'interno del consiglio comunale...

GOVERNO. GIUSEPPE BERRETTA NOMINATO DA ANDREA ORLANDO ESPERTO AL MINIS...

"Il catanese Giuseppe Berretta, docente di Diritto del lavoro presso l’Università Kore di Enna, avvocato cassazionista, già Sottosegretario alla Giustizia e Dep...