comunicato stampa

COLORI REGIONI, TARDINO (LEGA): "BASTA CHIUSURE E NO A MODELLI SBAGLIATI: SI SCELGA IL CRITERIO DELLA PRESSIONE OSPEDALIERA"

Politica   Mercoledi, 14 luglio 2021

Bruxelles, 14 luglio - “Basta chiusure. Dobbiamo metterci alle spalle le restrizioni a tutti i costi proposte dagli esponenti di PD e M5S, che hanno prodotto lo scorso anno conseguenze catastrofiche sull’economia del nostro Paese. Bisogna invece, come richiesto dalle Regioni e dal nostro leader Matteo Salvini al Presidente Draghi, ragionare bene sui dati e fare scelte di buon senso, come quella di cambiare i criteri e i parametri di assegnazione dei colori alle regioni. Criteri che non devono più basarsi sul numero dei contagi, ma su quello dei ricoveri e delle terapie intensive, quindi sulla pressione ospedaliera che, ad oggi, non è preoccupante.

L’Italia ha bisogno di ripartire, non può permettersi di chiudere ancora: abbiamo lottato a Bruxelles perché, in questa fase vaccinale, fossero garantiti i diritti di tutti in tema di libera circolazione in Europa e per avere i test gratuiti. Lo stesso va fatto a livello nazionale, dove non possiamo parlare di obbligo del green pass per andare al ristorante o a un concerto, né fondare la classificazione delle regioni su contagi asintomatici o con leggeri sintomi influenzali. Non dobbiamo inseguire modelli sbagliati, informiamo invece i cittadini e consentiamo loro di fare una scelta consapevole, senza obbligare o spingere verso una determinata direzione”.

 Così in una nota l’europarlamentare siciliana e componente della Commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare Annalisa Tardino.



di ienesicule Data: Mercoledi, 14 luglio 2021

Articoli correlati

Salvini si è espresso: la Lega in crescita, anche con nuovi ingressi p...

La Lega conferma il suo trend di crescita soprattutto in Sicilia. Il suo leader Matteo Salvini, in queste ore, ha parlato con chiarezza, mettendo in luce nuovi scenari e anticipand...

Tunisia, Tardino (Lega), rischio boom di sbarchi, Ue agisca per stabil...

Agrigento, 27 lug - “Guardiamo con preoccupazione a quanto sta accadendo in Tunisia in queste ore. L’Unione Europea non può farsi trovare impreparata, deve inter...