Segui la via e ...viremu unni ta rittrovi

Politica   Giovedi, 30 giugno 2011
agricoltura-siciliana-al-bivio-parla-giovanni-la-via

A Catania hanno fatto la loro apparizione alcune gigantografie dell'eurodeputato del Popolo della Libertà, Giovanni La Via, che invitano i cittadini a seguire ..."la via" in Europa. In un momento in cui non ci sono competizioni elettorali alle porte, viene da chiedersi se, sotto sotto, l'eurodeputato non coltivi aspirazioni diverse. Magari, forse, questa via non porterà direttamente a Bruxelles, ma potrebbe esserci qualche deviazione per Palazzo Minoriti o, perchè no, chi decidesse di seguire la via potrebbe rischiare di ritrovarsi a Palazzo degli Elefanti.

Certo a voler fantasiare un pochino, ma nemmeno più di tanto, questa strana voglia di comunicare con gli elettori "fuori stagione elettorale" lascia, ancora una volta, riflettere sulla circostanza che la nomina di Alfano a capo del Popolo della Libertà produca l'effetto, legittimo, di spingere i suoi uomini in Sicilia a poter concretamente aspirare a ruoli sempre più apicali.

Avevamo già parlato dell'ipotesi di una candidatura di Giuseppe Castiglione, incontrastato leader regionale del Pdl, alla carica di governatore regionale. Sempre la nomina di Alfano, infatti, farebbe fare un bel balzo in avanti al genero del senatore Pino Firrarello, al centro, da anni, di uno scontro all'ultimo sangue col governatore Raffaele Lombardo. Sembra di essere ritornati ai tempi dei paladini di Francia, pardon i paladini di Bronte e Grammichele. 

Tornando al nostro ragionamento Castiglione, grazie al volo di Alfano, ha scavalcato tutti gli altri concorrenti interni al partito, in primis il leader di Forza del Sud, Gianfranco Micciché, al quale sono solo e sempre chiesti sacrifici e passi indietro per il bene del partito. E allora dove porterà mai questa via? A nostro avviso potrebbe portare dritta dritta a Palazzo Minoriti, dove Giovanni La Via prenderebbe il posto lasciato libero da Giuseppe Castiglione a sua volta lanciato a Palermo. Non è un mistero infatti che Alfano, Castiglione e La Via siano più che colleghi di partito, amici veri.

Iena striata

di Data: Giovedi, 30 giugno 2011

Articoli correlati

Catania Trombona: liturgie antifasciste

di Marco Iacona Semu tutti antifascisti, tutti? Cittadini, evviva Porta San Paolo. Catania la bulla, ospita un festival del libro e della cultura e lo dedica – se gli organi...

Comitato festeggiamenti agatini: finisce l' "Era Marano-Bianco". Noi l...

Ricordate? Ne abbiamo scritto in diverse occasioni, vedi link https://www.ienesiciliane.it/articolo.php?aid=6703 qui sotto un passaggio dell'articolo "...Al suo posto spicca...