italia culla del diritto

Giudiziaria, Cara Mineo: comincerà finalmente il processo?

Cronaca   Sabato, 8 dicembre 2018

Giovedì prossimo 13 dicembre, è previsto l'avvio del processo per lo scandalo del Cara di Mineo. Proponiamo ai nostri lettori quanto accaduto da un anno e mezzo a proposito di questo processo. Fatevi una vostra opinione ricordando sempre di avere fiducia nella giustizia. Che è rapida ed efficiente. Ienesicule.

--------------------------------------------------------------------------------------

(ANSA) - CATANIA, 7 APR 2017 - Il Gip di Catania, Santino Mirabella, accogliendo la richiesta della Procura, ha rinviato a giudizio 15 persone per turbativa d'asta nell'ambito dell' inchiesta sulla concessione dell'appalto dei servizi, dal 2011 al 2014, al Cara di Mineo. Stralciata la posizione di Luca Odevaine, presidente della commissione aggiudicatrice, il cui patteggiamento a 10 mesi mesi di reclusione è stato ritenuto non congruo. Da questa tranche dell'inchiesta è uscito il sottosegretario alle Politiche agricole Giuseppe Castiglione, indagato in qualità di allora soggetto attuatore del Centro accoglienza richiedenti asilo più grande d'Europa, che ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato. Tra i 15 imputati ci sono il sindaco di Mineo, Anna Aloisi; l'ex presidente del consorzio Sol.Calatino, Paolo Ragusa; l'ex direttore del consorzio 'Calatino terra d'accoglienza', Giovanni Ferrera; gli ex vertici delle Ati interessate.

La prima udienza del processo si terrà il 12 ottobre davanti la terza sezione penale del Tribunale.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Fonte: CataniaToday 12 ottobre 2017

Processo appalti al Cara di Mineo, rinviata la prima udienza

E' stata rinviata al 25 gennaio, per difetto di notifiche, la prima udienza, davanti al terzo Tribunale di Catania, del processo a 15 persone nell'ambito dell' inchiesta per turbativa d'asta e falso sulla concessione dell'appalto dei servizi, dal 2011 al 2014, al Cara di Mineo.

Dal procedimento è uscito, il 18 aprile scorso, Luca Odevaine, condannato a sei mesi di reclusione col patteggiamento. Resta ancora a parte la posizione del sottosegretario alle politiche agricole Giuseppe Castiglione, indagato in qualità di allora soggetto attuatore del centro accoglienza richiedenti asilo più grande d'Europa, che ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato.

I due processi saranno unificati alla prossima udienza. Tra i 15 imputati rinviati a giudizio c'è anche il sindaco di Mineo, Anna Aloisi.

--------------------------------------------------------

/ANSA) - CATANIA, 25 GEN - E' stata rinviata preliminarmente al 24 maggio prossimo, per la costituzione del collegio definitivo, la prima udienza, davanti al terzo Tribunale di Catania, del processo a 15 persone per turbativa d'asta nell'ambito dell' inchiesta per turbativa d'asta e falso sulla concessione dell'appalto dei servizi, dal 2011 al 2014, al Cara di Mineo. Dal procedimento è uscito Luca Odevaine, condannato a sei mesi di reclusione col patteggiamento. Resta ancora a parte la posizione del sottosegretario alle Politiche agricole Giuseppe Castiglione, indagato in qualità di allora soggetto attuatore del Centro accoglienza richiedenti asilo più grande d'Europa, che ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato. I due processi saranno unificati alla prossima udienza. Tra i 15 imputati rinviati a giudizio ci sono il sindaco di Mineo, Anna Aloisi; l'ex presidente del consorzio Sol.Calatino, Paolo Ragusa; l'ex direttore del consorzio 'Calatino terra d'accoglienza', Giovanni Ferrera; gli ex vertici delle Ati interessate.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

Fonte: CataniaToday 25 maggio 2018

Processo per l'appalto del Cara di Mineo, prima udienza a dicembre

E' stata nuovamente rinviata preliminarmente al 13 dicembre prossimo, per la costituzione del collegio definitivo, la prima udienza, davanti al terzo Tribunale di Catania, del processo a 15 persone scaturito dall'inchiesta per turbativa d'asta e falso sulla concessione dell'appalto dei servizi, dal 2011 al 2014, al Cara di Mineo. Dal procedimento è uscito Luca Odevaine, condannato a sei mesi di reclusione col patteggiamento. Resta ancora a parte la posizione del sottosegretario alle Politiche agricole Giuseppe Castiglione, indagato in qualità di allora soggetto attuatore del Centro accoglienza richiedenti asilo più grande d'Europa, che ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato. I due processi saranno unificati alla prossima udienza. Tra i 15 imputati rinviati a giudizio ci sono il sindaco di Mineo, Anna Aloisi; l'ex presidente del consorzio Sol.Calatino, Paolo Ragusa; l'ex direttore del consorzio 'Calatino terra d'accoglienza', Giovanni Ferrera; gli ex vertici delle Ati interessate.

--------------------------------------------------------------------------------------------

13 dicembre 2018?

 

 

di iena marco benanti Data: Sabato, 8 dicembre 2018

Articoli correlati

Coronavirus: una "pacchia" per gli impiegati pubblici

  Iena rompiballe Centinaia di migliaia di persone, in seguito all'emergenza, oggi sono a rischio povertà. Ma c'è chi dall'emergenza ne ha tratto grandi benefi...

Beni culturali: recuperata a San Vito Lo Capo un'ancora ellenistico-ro...

Un’antica ancora di piombo di epoca ellenistico-romana del IV-III secolo avanti Cristo è stata recuperata, nei giorni scorsi, nei fondali di San Vito Lo Capo, nel Trap...