E' domenica e in redazione e' arrivata....

Cronache siculopolitiche: Candido Munaf˛ fra "cretini e intelligenti"

Politica   Domenica, 6 gennaio 2019

Carissimo,

lasciamo alle nostre spalle l’enfasi delle belle parole torniamo dunque alla realtà quotidiana fatta di tri(s)ti doveri in questo mese che illanguidisce lo spirito gela l’animo infreddolisce il cuore. Ricomincia imperterrito il balletto dei regnanti in preda alla contentezza per lo scampato pericolo del provvisorio così adesso anche il definitivo viene confutato da qualche podestà bilioso ribelle rivoltoso che grida alla violazione dello statuto mettendosi contro la legge dei sovrani. Che contraddizione palese!

Nel frattempo in cielo si oscurano alcune stelle cosicchè il (de)falco scompare dietro le nuvole. Proprio lui tanto voluto dagli stellari proprio perché aveva ordinato senza infingimenti salgaabordocazzo a quel bestione deficiente incapace. Sai bene che per edificare un regime perfetto non devono esserci dissensi deve sempre trionfare il pensiero unico impartito sin dai tempi del pizzo rotto. L’algoritmo proveniente dalla piattaforma gialla della casa leggi è inderogabile come dire tutti uniti in una testuggine pronti ad affrontare i nemici del popolo sovrano .

Ogni cosa a suo tempo per sapere come ci comportare basta leggere ascoltare udire il bollettino del Partenopeo collegato in pianta stabile dal libro delle facce. Non c’è più mica bisogno di discutere confrontarsi parlarsi c’è solo da onorare il contratto di necessità con l’alleato verde quel Capitano navigato vaccinato attrezzato ad affrontare qualsiasi tempesta senza insubordinazioni di sorta.

Mentre il protetto del grillo parlante se la deve vedere quasi ogni giorno per convincere i suoi adepti senza l’entusiasmo del barbuto ex compagno vesuviano che dirige il parlatoio. Quindi meglio correre ai ripari richiamando il profetabattista che alza il tono della voce cosi quasi per gioco non è curiale ti guarda sempre negli occhi con una faccia grintosa. Ogni tempo alla sua cosa bisogna avere pazienza la fretta è cattiva consigliera per carità non ripetiamo la solita tiritera. Meno male che il re mattarello è buono generoso paziente ricama a fine anno i soliti luoghi comuni per rassicurarci che il cambiamento è solo una chimera meglio essere prudenti calmi serafici ma per carità non rompiamo più le uova agli eurocrati. Lui vuole bene al conte pare sia anche ricambiato in tal modo loro due tengono testa come possono ai due dioscuri selfini birichini.

Allora, per andare avanti basta un predicozzo proclama per apparire vivi per salutare i tifosi per lanciare baci(o)ni per ottenere mipiace sui (dai )social(i). Per fortuna siamo tutti protagonisti oggi girando video a piè sospinto cosi si rafforza una realtà fondata sui valori della più moderna cretinocrazia. Qui da noi(voi) il povero liotru piange costretto ancor di più nella cura dimagrante. Dalla capitale dell’isola certamente non a sorpresa dopo la comparsa con la diciotti il console del caimano tuona contro il capitano e si preparano le trincee per uno scontro epocale promosso dall’orlandofurioso che finirà all’alta corte.

Vieppiù ci dobbiamo sorbire per questo giorni freddi le calde polemiche di tutti contro tutti tra presunti liberali sinistri e presunti illiberali destri. Ricordi l’acuta riflessione del nostro comune maestro: “È ormai difficile incontrare un cretino che non sia intelligente e un intelligente che non sia un cretino e dunque una certa malinconia, un certo rimpianto, tutte le volte ci assalgono che ci imbattiamo in cretini adulterati, sofisticati. Oh i bei cretini di una volta! Genuini, integrali. Come il pane di casa. Come l'olio e il vino …” .

Ti voglio bene. A presto.

Tuo Candido.

di candido munaf˛ Data: Domenica, 6 gennaio 2019

Articoli correlati

Restate Disumani (quello che siete): ecco il volantino "proibito" dal ...

ne abbiamo scritto ieri (vedi link) https://www.ienesiciliane.it/articolo.php?aid=9153  pubblichiamo oggi il volantino al centro della violenza.  Lo rendiamo noto perc...

Cronache Antimafiose: Fava contro "Iblis" Lombardo, che gli ricorda l'...

di iena anti antimafiosa marco benanti Sono tanti quelli che a Catania (e non solo) a Lombardo sono andati a cercare quando non a corteggiare; e sempre una certa Catania quella di...