Bimba uccisa, “ridare accessibilità sana al mondo”


“Puntare in modo pertinente su quegli strumenti, come le Comunità terapeutiche, la terapia multifamiliare ect.., tesi a ridare un accessibilità sana al mondo relazioni che è la porta principale del nostro mondo interno, oggi incapace persino di distinguere l’eccitamento dal piacere”. A sostenerlo all’Adnkronos è lo psicologo psicoterapeuta Saverio Simone Caltagirone, della comunità Maieusis, alle porte di Roma, realtà della rete Fenascop che si occupa da anni di riabilitazione psichiatrica, commentando il recente caso di infanticidio che ha sconvolto Catania.

“Di fronte a questi eventi l’opinione pubblica si trova, comprensibilmente, in uno stato di idiosincrasia, determinata dal contrasto tra simboli, con funzioni fondanti la società, in contrasto: da una parte il genitore, colui che crea e protegge la vita, e dall’altra i figli, ciò che c’è di più fragile e prezioso. Tutto ciò determina la naturale necessità di comprendere e porre atti col fine di prevenire ciò”. In tempi di covid, “il recente aumento delle richieste di cura per la salute mentale, il percepire l’altro prevalentemente come un pericolo infettivo, il coprire una parte della nostra mimica e la successiva precarietà economica sono tutti fattori che anno naturalmente creato una distanza nelle relazioni causando anche una maggior difficoltà, tramite queste, di comprendere il proprio mondo interno.

C’è un bellissimo proverbio africano che recita ”per crescere un bambino ci vuole tutto un villaggio” solo che qui il villaggio si sta indebolendo nella sua funzione”. In questo quadro, “una possibile strada è, ad esempio, il ragionare in termini di ”sistema-collettività” della Sanità e Stato di salute (che indirettamente ricade sull’economia generale) e puntare in modo pertinente su quegli strumenti, come le Comunità terapeutiche, la terapia multifamiliare ect.., tesi a ridare un accessibilità sana al mondo relazioni che è la porta principale del nostro mondo interno, oggi incapace persino di distinguere l’eccitamento dal piacere”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

1 min

(comunicato di ASIA USB CATANIA)Le famiglie che da anni occupano una palazzina in via Calatabiano n°49, edificio abbandonato da tantissimo tempo dai proprietari all’usura del tempo, continuano a rimanere senz’acqua.Dal 14 giugno queste famiglie, 30 persone, fra cui minori e disabile, sono senz’acqua perché la SIDRA su richiesta della  proprietà, la FINCOB , ha disattivato […]

1 min

La deputata del gruppo ManifestA Simona Suriano, a seguito delle denunce del Comitato Popolare Antico Corso, ha presentato una interrogazione parlamentare per chiedere chiarezza sul progetto dell’ateneo di Catania relativo alla costruzione di diverse aule universitarie in un’area di grande pregio e nella quale sono emersi, di recente, nuovi reperti e ove insiste un’antica villa […]

1 min

Non giovedì, ma lunedì 4 luglio! Ecco l’Annunciazione: “Il 4 Luglio alle ore 10.00 presso la sala Coppola di Palazzo degli Elefanti il vice Presidente del Consiglio Comunale di Catania Lanfranco Zappalà presenta il progetto “Catania 2023 – Un Sogno da Costruire Insieme”Lanfranco darà così il via alla campagna di ascolto per determinare il futuro […]