Acireale, convegno sul tema: “La violenza nelle manifestazioni sportive: analisi e prospettive”


Pubblicato il 19 Aprile 2024

COMUNICATO STAMPA

Di fronte ad una Sala Pinella Musmeci gremita in ogni ordine di spazio, si è tenuto ieri pomeriggio ad Acireale un interessante convegno organizzato dall’Associazione Forense Acese su un tema di stretta attualità che costituisce, per come ci confermano le cronache, un fenomeno sociale da attenzionare ed affrontare con sempre più consapevolezza “La violenza nelle manifestazioni sportive: analisi e prospettive”.

Subito dopo i saluti istituzionali del Sindaco di Acireale Roberto Barbagallo e dei rispettivi presidenti del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catania Antonino Distefano e dell’Associazione forense Acese, Avv. Mario Tornatore, si è entrati nel vivo dei lavori coordinati in funzione di moderatore dall’Avv. Pier Francesco Continella.

Il primo intervento è stato affidato al Generale di Corpo d’Armata e Vice Comandante dell’Arma dei Carabinieri, Riccardo Galletta, che, nella sua appassionata e dotta relazione, dopo aver ripercorso tutti  provvedimenti legislativi adottati nel tempo per arginare il triste fenomeno della violenza nelle manifestazioni sportive, con focus soprattutto sul calcio, ha poi esposto il ruolo ed il contributo dell’Arma dei Carabinieri che, con la sua presenza capillare in tutto il territorio nazionale, risulta essere sempre presente in prima linea per contenere e garantire l’ordine pubblico.

Subito dopo hanno preso la parola il Dott. Carlo Caponcello procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Messina che ha sottolineato come, al di là della capacità penetrativa delle sanzioni, per sovvertire il trend che vede aumentare la casistica di episodi di violenza e discriminazione razziale non possa che attivarsi un processo di educazione e sensibilizzazione dell’intera collettività, a partire da coloro che gravitano nell’ambiente sportivo.

Il Dott. Sandro Morgana, presidente del Comitato Regionale Lega Nazionale Dilettanti e Dirigente federale della Federazione Italiana Giuoco Calcio, ha fornito numeri e statistiche che aiutano a comprendere le dimensioni e la diffusione del problema, rappresentando quante iniziative la Lega abbia apprestato e posto in essere per contrastare efficacemente ogni condotta violenta, facendo emergere i valori di etica, lealtà e fair play che devono contraddistinguere lo sport

L’Avv. Giulio Napoli Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Catania che ha incentrato la sua relazione sul doveroso rispetto delle norme che regolamentano la materia, puntualizzando, tuttavia, come ad arginare il fenomeno non bastino le sanzioni.

A chiudere i lavori del partecipato convegno a cui hanno assistito anche sua Eccellenza il Prefetto di Catania Dott.ssa Maria Carmela Librizzi, il Presidente della Corte d’Appello di Catania Dott. Filippo Pennisi, il Comandante della Legione Carabinieri Sicilia, Generale di Divisione Giuseppe Spina  e il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Catania, Colonnello Salvatore Altavilla, oltre ad altre autorità civili e militari, Alfredo Trentalange già arbitro di calcio della massima serie anche in ambito internazionale ed attualmente Presidente della Commissione per il monitoraggio ed il contrasto alla violenza sui campi da calcio che ha messo in rilievo come la problematica debba essere affrontata mediante una ampia collaborazione tra tutte le parti coinvolte, agendo in conformità con le procedure stabilite ed assicurando un intervento pronto ed efficace già in sede di giustizia sportiva.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

1 min

Iena comunista. “Compagno” Enrico, nell’ultimo post ti sei superato. Oltre 700 parole e più di 4500 battute. E un linguaggio che sembra quasi una “memoria difensiva”. Mi chiedo: ma questo amore “incondizionato” per Catania come mai non lo hai mai esternato e messo in atto nel passato? Eppure hai vissuto a Catania. Anche da semplice […]

2 min

Iena comunista “Compagno” Enrico, noto che la tua voglia di comunicare attraverso Facebook è costante. Ho letto il tuo ultimo post sulla visita al Monastero dei Benedettini. Hai usato 313 parole per un totale di oltre 2000 battute. Scrivere un testo del genere, per quanto tu possa essere estremamente abile, richiede del tempo. Sarei molto […]

3 min

Percorsi e strategie per fare applicare il d.l. 124/1998, una legge “dimenticata”  Nella foto, da sin. Ferrara, Aquilone, Giuliano, Attanasio. Catania, 27 maggio 2024 – Un vademecum con 20 domande/risposte, uno sportello-ascolto e un team di volontari. Obiettivo: far valere i diritti dei pazienti contro i ritardi nelle prestazioni sanitarie e le lunghe liste d’attesa e fare […]

7 min

riceviamo e pubblichiamo: ABBATTIMENTO LISTE DI ATTESA IN FARMACIA – SCELTA SBAGLIATA CHE NON TUTELA IL PAZIENTE: IL FARMACISTA NON HA STUDIATO MEDICINA – DURISSIMA PRESA DI POSIZIONE DA PARTE DEL CIMEST Durissima presa di posizione da parte dei vertici del Cimest (Coordinamento Intersindacale Medicina Specialistica di Territorio) presidente Salvatore Calvaruso e coordinatori Domenico Garbo […]