AL MONASTERO DEI BENEDETTINI IL SEMINARIO “MAFIE E ANTIMAFIA SOCIALE. IL CONTRASTO ALLA POVERTÀ EDUCATIVA E AL DISAGIO GIOVANILE” CON LA PRESENZA DELL’ARCIVESCOVO DI CATANIA, LUIGI RENNA


Pubblicato il 19 Marzo 2023

Nell’Auditorium del Monastero dei Benedetti, giovedì 16 marzo, si è concluso il ciclo dei Seminari di Ateneo “Territorio, ambiente e mafie”, giunto alla decima edizione. L’ultimo incontro, dal titolo “Mafie e antimafia sociale. Il contrasto alla povertà educativa e al disagio giovanile”, è stato impreziosito dalla presenza di Monsignor Luigi Renna, Arcivescovo di Catania intervistato durante l’incontro dal Dottor Antonio Fisichella. Il dibattito ha coinvolto un numeroso pubblico di studenti, in presenza e collegati online, ma anche molti rappresentati delle associazioni cittadine. Dopo l’introduzione della professoressa Rossana Barcellona ha preso la parola la Prorettrice dell’Università di Catania, Francesca Longo  che ha portato i saluti del Magnifico Rettore, Francesco Priolo impossibilitato a prendere parte al seminario per impegni istituzionali. “Questi seminari sono ormai un’attività consolidata e da ben 10 anni portano dentro l’Ateneo di Catania un tema di grande rilevanza che è quello della legalità, dell’illegalità e delle relazioni tra mafia e società – afferma la Prorettrice Longo -. E’ un’attività di cruciale importanza perché apre a tutti gli studenti della nostra università. Sono seminari altamente formativi. Quest’anno numeri straordinari con molti studenti che hanno partecipato. Un bel successo ed un grande risultato per il professore Antonio Pioletti, ideatore e fondatore dei Seminari di Ateneo. Di grande significato la presenza dell’Arcivescovo di Catania, che si sta dimostrando molto attento alla realtà catanese”. A fare gli onori di casa la professoressa Marina Paino, Direttrice del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania. “Questi seminari caratterizzano, ormai da 10 anni, il Dipartimento di Scienze Umanistiche, che ho l’onore di dirigere – dichiara la professoressa Paino -. Sono cominciati grazie all’iniziativa di Antonio Pioletti, che continua a seguirli con grande entusiasmo. Insieme ai nostri studenti arrivano ai Benedettini studentesse e studenti anche di altre facoltà. E’ un momento importantissimo di aggregazione. Siamo onorati di aver ospitato l’Arcivescovo Luigi Renna”. Tra i relatori sono intervenuti Roberto Cellini, professore ordinario di Economia Politica all’Università di Catania, attualmente Direttore del Dipartimento di Economia e Impresa, componente del Senato Accademico, che ha illustrato il progetto GRINS. L’obiettivo del GRINS è la produzione di una piattaforma dati georeferenziata a livello molto granulare, utile per diverse applicazioni: ricerca di base e applicata su imprese, famiglie, pubblica amministrazione, finanza sostenibile, innovazione, politiche di decarbonizzazione, divari territoriali, sostenibilità sociale. Quindi microfono a Carlo Colloca, professore associato di Sociologia dell’Ambiente e del Territorio presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Catania dove insegna Analisi Sociologica e Metodi per la progettazione del territorio. Colloca è, inoltre, Delegato del Rettore presso la Prefettura di Catania per le attività dell’Osservatorio metropolitano per la prevenzione e il contrasto della devianza minorile. Tra gli intervenuti anche Sara Fagone del Comitato “Librino Attivo” , che opera con grande attenzione e partecipazione nel quartiere di Librino.   
“Ho sentito da parte di studentesse, studenti e componenti di associazioni della società civile commenti molto positivi su questo ciclo di Seminari – dice il Professore Antonio Pioletti -. Questo sicuramente conta più della mia opinione personale, che comunque è positiva. In questa decima edizione abbiamo ulteriormente incrementato il numero degli iscritti che sono 500; alcuni hanno frequentato in presenza altri a distanza. L’aspetto quantitativo è positivo, ma anche quello qualitativo lo è. Tutti i relatori hanno tenuto interventi belli perché fondati scientificamente e con una documentazione seria. Ed è questo quello che deve fare l’Ateneo. Siamo soddisfatti e ci auguriamo di poter continuare e di migliorare”.
Monsignor Luigi Renna Arcivescovo di Catania ha affermato: “Seminari di fondamentale importanza che avvicinano i giovani sempre più alla realtà locale per farli rendere conto che non ci può non essere nella sua futura professione, ma già adesso nella sua vita di studente, un impegno che è quello nella società. L’antimafia sociale entra nella cultura e nei gangli della vita quotidiana proprio per contrastare tutte le forme di illegalità soprattutto quella della criminalità organizzata e della mentalità mafiosa”. Catania si avvia verso le elezioni amministrative, l’Arcivescovo Luigi Renna dichiara: “La città vive un momento di transizione. Io non sarei così pessimista nel dire che il futuro non può essere roseo. Dipende da come i catanesi assumeranno il loro impegno al voto. Innanzitutto nel non disertare le urne e poi nello scegliere con coscienza chi ritengono possa guidare la città non con promesse effimere, ma dando dignità alle possibilità di sviluppo, alla sicurezza, alla pulizia di una grande città d’arte. Sono tante le sfide che attendono il futuro cittadino”.       


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

2 min

Riceviamo e pubblichiamo. Egregio (si fa per dire) direttore di Ienesicule, malgrado la vostra presenza mediatica, contrassegnata dalla pervicace volontà di colpire una delle migliori Amministrazioni che la Città di Catania abbia mai avuto, le cose per la Nostra Città stanno andando sempre meglio. Non avrei mai voluto scrivere a gente come voi, gente che […]

1 min

“Il Reddito di cittadinanza funzionava alla grande per dare una mano agli ultimi. E questa volta non sono i contiani o altre fonti, pur autorevolissime, a riconoscerlo, ma è lo stesso governo nazionale. Lo dice, come riporta oggi Repubblica, la relazione sulla povertà messa a punto dalla commissione del ministero del Lavoro. Nei quattro anni […]