Il campionato sta per cominciare…qualcuno ha notizie del Catania?


Pronti su…via, si parte tra pochissimo.
Il campionato di terza serie è alle porte, e il girone meridionale vede come al solito il Bari, l’Avellino e un ambizioso Catanzaro piazzati in pole position, pronti a tagliare il nastro di partenza per scalare la vetta della serie B. Società forti economicamente, che vantano una cifra tecnica notevole per la categoria.
Muove passi interessanti il neopromosso Acr Messina che ha piazzato un colpaccio, contrattualizzando un tandem dirigenziale di buon livello per la categoria: Argurio/Lo Monaco, sono in grado di allestire una squadra capace di regalare soddisfazioni ai propri tifosi, orfani da anni di calcio professionistico.
Gli ultimi acquisti, Sarzi Puttini, Fofana e Ibourahima Balde giovane talentuoso attaccante ex Foggia, che fece ammattire la difesa rossoazzurra nella partita dei playoff disputata al Massimino, testimoniano la voglia dei giallorossi di disputare un campionato ambizioso.
Tutti si attrezzano, in queste ore: dal Picerno al Monopoli, addirittura la Paganese, che negli ultimi anni ha navigato a stento nei bassifondi della classifica, si è regalato l’anziano ma sempre prolifico re dei bomber di terza serie, Castaldo…e il Catania?
Cosa combina la società rossoazzurra?
Al di là dell’estenuante trattativa con Tacopina, terminata nel peggiore dei modi, la confusione e l’incertezza regnano sovrane, a pochi giorni dall’esordio in coppa Italia e in campionato.
La drammatica realtà, ad oggi, è rappresentata da una grave carenza di liquidità della Sigi, a cui va dato comunque il merito di avere salvato il titolo in zona Cesarini, i due punti di penalizzazione che peseranno come un macigno nel prossimo campionato, il mancato stipendio di Giugno dei calciatori, sicuramente confusi, infelici e sfiduciati, e una indecifrabile quanto misteriosa campagna acquisti
– delittuose le partenze di Manneh e Welbeck – che non riteniamo abbia rafforzato la formazione rossoazzurra.
Basteranno l’entusiasmo di mister Baldini e l’amore viscerale di una città e di una tifoseria che hanno concretamente dimostrato il proprio attaccamento alla maglia, in occasione della campagna di raccolta fondi lanciata dalla Sigi qualche settimana fa?
Ai posteri, l’ardua, complicata…molto complicata sentenza.

IENA ROSSOAZZURRA.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

1 min

(comunicato di ASIA USB CATANIA)Le famiglie che da anni occupano una palazzina in via Calatabiano n°49, edificio abbandonato da tantissimo tempo dai proprietari all’usura del tempo, continuano a rimanere senz’acqua.Dal 14 giugno queste famiglie, 30 persone, fra cui minori e disabile, sono senz’acqua perché la SIDRA su richiesta della  proprietà, la FINCOB , ha disattivato […]

1 min

La deputata del gruppo ManifestA Simona Suriano, a seguito delle denunce del Comitato Popolare Antico Corso, ha presentato una interrogazione parlamentare per chiedere chiarezza sul progetto dell’ateneo di Catania relativo alla costruzione di diverse aule universitarie in un’area di grande pregio e nella quale sono emersi, di recente, nuovi reperti e ove insiste un’antica villa […]

1 min

Non giovedì, ma lunedì 4 luglio! Ecco l’Annunciazione: “Il 4 Luglio alle ore 10.00 presso la sala Coppola di Palazzo degli Elefanti il vice Presidente del Consiglio Comunale di Catania Lanfranco Zappalà presenta il progetto “Catania 2023 – Un Sogno da Costruire Insieme”Lanfranco darà così il via alla campagna di ascolto per determinare il futuro […]