Il musical ‘Mare Fuori’ torna in Sicilia


Pubblicato il 14 Maggio 2024

A novembre a Catania e Palermo sbarca il musical dei record diretto da Alessandro Siani con protagonisti diversi volti della fiction di Rai Due.

Dopo i successi ottenuti in tutta Italia con numeri da record, con 60 sold out su 62 spettacoli, torna in Sicilia il musical ‘Mare Fuori’, lo show musicale tratto dall’omonima fiction di Rai Due. La fiction dei record è diventato un musical prodotto da Best Live, diretto da Alessandro Siani, con le coreografie di Marcello e Mommo Sacchetta, che il prossimo inverno arriverà prima a Catania al Teatro Metropolitan sabato 2 e domenica 3 novembre 2024 e poi a Palermo al Teatro Biondo da martedì 5 a giovedì 7 novembre 2024. Lo spettacolo torna in Sicilia grazie ad Andrea Randazzo con la sua Agave Spettacoli e alla Savà Produzioni Creative. La prevendita è stata avviata questa mattina, i biglietti potranno essere acquistati su www.ticketone.it e nei circuiti locali autorizzati e presso il botteghino del teatro Metropolitan di Catania. Alla trasposizione teatrale di ‘Mare Fuori’ prenderanno parte, nei panni dei loro personaggi, diversi attori che abbiamo imparato ad amare nella serie tv ed i fan siciliani non vedono l’ora di incontrarli dal vivo.

Lo show è stato scritto da Cristiana Farina, Maurizio Careddu e dallo stesso Alessandro Siani, la direzionemusicale è del maestro Adriano Pennino.La trama dello spettacolo teatrale è molto vicina a quello che abbiamo visto in tv, ma ha comunque nuovi spunti e sfumature che lo rendono ancora più accattivante. Ci sono detenuti, guardie ed educatori, le cui vite si intrecciano tra le sbarre del carcere minorile di Nisida per portare in scena storie di vita quotidiana anche a volte molto dolorose: l’Istituto di detenzione minorile è una bolla in cui “ragazzi interrotti” hanno la possibilità di capire chi sono e cosa vogliono al di là di cosa sono stati fuori da quelle mura. È una parentesi di sospensione in cui hanno la possibilità di navigare nel loro mare interiore, fare nuove scoperte e conoscere nuovi mondi. Luoghi che sinora non hanno mai esplorato. Mentre fuori imperversa la guerra dei Ricci contro i Di Salvo, dentro l’IPM i loro eredi, Rosa Ricci e Carmine Di Salvo, si trovano l’una contro l’altro ma, in modo inspiegabile tra loro sin da subito inizia a scorrere una corrente magnetica che presto si trasforma in un sentimento forte e travolgente. I due ragazzi non possono sottrarsi a quello che provano e Beppe ne approfitta. L’educatore vede infatti proprio nel loro amore l’antidoto per l’insensata e tragica guerra tra le loro famiglie. La musica è protagonista principale di questa epopea e ci accompagna in questo tortuoso ma avvincente percorso di crescita.

Per approfondimenti è possibile telefonare al 393.94.50.020 o ancora inviare una mail all’indirizzo agavespettacoli@inwind.it.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

1 min

Iena comunista. “Compagno” Enrico, nell’ultimo post ti sei superato. Oltre 700 parole e più di 4500 battute. E un linguaggio che sembra quasi una “memoria difensiva”. Mi chiedo: ma questo amore “incondizionato” per Catania come mai non lo hai mai esternato e messo in atto nel passato? Eppure hai vissuto a Catania. Anche da semplice […]

2 min

Iena comunista “Compagno” Enrico, noto che la tua voglia di comunicare attraverso Facebook è costante. Ho letto il tuo ultimo post sulla visita al Monastero dei Benedettini. Hai usato 313 parole per un totale di oltre 2000 battute. Scrivere un testo del genere, per quanto tu possa essere estremamente abile, richiede del tempo. Sarei molto […]

3 min

Percorsi e strategie per fare applicare il d.l. 124/1998, una legge “dimenticata”  Nella foto, da sin. Ferrara, Aquilone, Giuliano, Attanasio. Catania, 27 maggio 2024 – Un vademecum con 20 domande/risposte, uno sportello-ascolto e un team di volontari. Obiettivo: far valere i diritti dei pazienti contro i ritardi nelle prestazioni sanitarie e le lunghe liste d’attesa e fare […]

7 min

riceviamo e pubblichiamo: ABBATTIMENTO LISTE DI ATTESA IN FARMACIA – SCELTA SBAGLIATA CHE NON TUTELA IL PAZIENTE: IL FARMACISTA NON HA STUDIATO MEDICINA – DURISSIMA PRESA DI POSIZIONE DA PARTE DEL CIMEST Durissima presa di posizione da parte dei vertici del Cimest (Coordinamento Intersindacale Medicina Specialistica di Territorio) presidente Salvatore Calvaruso e coordinatori Domenico Garbo […]