M5s Ct: la costruzione della Cittadella Giudiziaria è ferma alla posa della prima pietra. Su questa folle opera pende un ricorso, che ha già subito due rinvii


Pubblicato il 29 Ottobre 2022

La costruzione della Cittadella Giudiziaria è ferma alla posa della prima pietra.

Su questa folle opera pende un ricorso, che ha già subito due rinvii.

Catania, 28 ottobre 2022 – Il governo dell’ormai ex Presidente Musumeci ci ha abituato a cantieri di lavori aperti e mai finiti, a volte mai cominciati. Uno di questi è quello della Cittadella Giudiziaria. 

A pochi giorni dalle elezioni regionali, infatti, il governo (dimissionario), in pompa magna, ha festeggiato la posa della prima pietra, che tale è rimasta, nello spiazzo adiacente alle Ciminiere in viale Africa. 

Questo nonostante ci sia un ricorso pendente promosso dal Movimento 5 Stelle e dall’Osservatorio per le politiche Urbane e Territoriali di Catania. 

Ricorso che ha subito due rinvii: il primo, per una inusuale “assenza del relatore”, il secondo, dopo che l’udienza era stata fissata per il 6 dicembre prossimo, a data da destinarsi per non meglio specificati motivi…

“È inquietante e strano che non sia stato specificato il motivo del secondo rinvio e che si siano iniziati i lavori senza tenere in considerazione il nostro ricorso” commenta Graziano Bonaccorsi, capogruppo M5s in Consiglio comunale.

Quello che ci preoccupa di più è che, su questo imponente e dispendioso palazzo, cali il silenzio.

Un’area che poteva rappresentare un importante sfogo sul mare, luogo ideale per un parco urbano in una città che soffoca nel cemento e con un deficit di verde spaventoso, privata di ogni finestra sul mare, rimane chiusa e inutilizzabile dal pubblico. 

Per quanto tempo saremo costretti a vedere queste inutili transenne, figlie di un progetto folle e miope, forse irrealizzabile?

Abbiamo sempre ribadito l’utilità e la necessità di nuovi uffici giudiziari, ma in luoghi alternativi, più congrui e funzionali, soprattutto realizzati in tempi celeri, considerato anche il recente crollo del tetto in uno degli uffici di piazza Verga. Alternative ne abbiamo proposte diverse e in tutte le opportune sedi istituzionali.

Noi attendiamo fiduciosi l’esito del ricorso, consapevoli di aver fatto il possibile, sul piano politico, giudiziario e mediatico, per bloccare quest’opera.

MoVimento 5 Stelle Catania

Osservatorio per le politiche Urbane e Territoriali di Catania.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

1 min

leggo di una multa nei tuoi confronti per aver violato il codice della strada. Apprendo anche della pubblicazione della ricevuta che attesta il pagamento del verbale. Resta evidente e imbarazzante la violazione del codice. Caro compagno Enrico, predichi bene ma razzoli male. Come primo cittadino dovresti dare sempre l’esempio. Dare l’esempio significa rispettare le regole […]

3 min

“Difficoltà di accesso alle cure mediche pubbliche tra liste di attesa con tempi biblici e lunghissime trafile per prenotare visite o altri tipi di servizi che non saranno espletati prima di svariati mesi, se non nell’anno successivo. Una situazione drammatica che devono affrontare migliaia di persone costrette sempre più spesso a ricorrere alle prestazioni offerte […]

1 min

Iena Puntese Tutti ne parlano, ma nessuno lo dice ufficialmente. San Giovanni La Punta è in dissesto finanziario. Il comune etneo sarebbe già alla paralisi e alcuni servizi sarebbero già stati tagliati. E i problemi investirebbero anche la Multiservizi puntese. Le voci circolano da tempo e la conferma sarebbe arrivata anche durante l’ultimo consiglio comunale. […]

3 min

FILCAMSCGIL di Catania e Caltagirone Comunicato stampaOttimax Italia SpA del Gruppo Bricofer è stata condannata per condotta antisindacale e alle spese legali. Sedici lavoratori iscritti alla Cgil di Catania avevano rifiutato il trasferimento al Nord Italia. Foti (Filcams Cgil CT): “Una sentenza storica. ———— La Ottimax Italia SpA del Gruppo Bricofer è stata condannata per condotta antisindacale nei […]