Sport, Calcio Catania: buio e papere. Scacco alla Reggina…in zona Cesarini


Pubblicato il 25 Novembre 2018

Un Catania inguardabile ha la meglio su una volitiva Reggina, dopo 88 minuti di noia, buio pesto e tanta confusione.
All’ultimo respiro, su calcio d’angolo del sempreverde Llama, una colossale papera – old style – del balbettante guardiapali amaranto Confente, regala al solito generoso Marotta, la palla gol della vittoria.
Non è stata una bella partita però: troppo brutto per essere vero il Catania, confuso, impacciato e privo di idee, l’undici rossoazzurro ha denotato limiti tecnico-tattici davvero preoccupanti.
Di fronte ad una Reggina assai modesta tutta ardore, corsa e niente più, i ragazzi di Sottil fischiati a lungo da un pubblico spazientito, non sono riusciti mai a trovare il bandolo della matassa. 
Lanci lunghi e spesso imprecisi e fuori misura, circolazione ossessiva della palla a ritroso, fasce laterali “mai e male” utilizzate, hanno caratterizzato una prova incolore ben al di sotto della sufficienza.
Il tempo passa ma mister Sottil, ieri apparso in linea con la sua squadra – incomprensibile tra l’altro, la sostituzione dell’ottimo Biagianti con Curiale, che continua incredibilmente a scaldare la panchina – non è ancora riuscito dopo tutti questi mesi a dare una fisionomia ben definita, ad una formazione che di “ammazzacampionato” non ha proprio nulla.
Bisogna subito correre ai ripari: la Juve Stabia vola, il Catanzaro ha preso a correre, la Casertana comincia a fare sul serio, mentre il Catania stenta e balbetta a oltranza, cambiando moduli e schemi di gioco (?) ogni settimana.
Non ci sarà sempre San Confente…a ricacciare fischi e improperi in gola ad una tifoseria giustamente inferocita, quest’anno la promozione non può, e non deve sfuggire, ma continuando così…non si va proprio da nessuna parte.
A Matera, martedì, speriamo di essere smentiti, da un Catania FINALMENTE convincente, lucido, e concreto oltre che naturalmente vittorioso.

Il metodista.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

2 min

Riceviamo e pubblichiamo. Egregio (si fa per dire) direttore di Ienesicule, malgrado la vostra presenza mediatica, contrassegnata dalla pervicace volontà di colpire una delle migliori Amministrazioni che la Città di Catania abbia mai avuto, le cose per la Nostra Città stanno andando sempre meglio. Non avrei mai voluto scrivere a gente come voi, gente che […]

1 min

“Il Reddito di cittadinanza funzionava alla grande per dare una mano agli ultimi. E questa volta non sono i contiani o altre fonti, pur autorevolissime, a riconoscerlo, ma è lo stesso governo nazionale. Lo dice, come riporta oggi Repubblica, la relazione sulla povertà messa a punto dalla commissione del ministero del Lavoro. Nei quattro anni […]