Napoli 2 Catania 2: dopo la tecnica gli uomini di Montella sfoderano la freddezza


Pubblicato il 26 Marzo 2012

di iena ballerina

Una cosa è certa: un Catania così, capace di rimontare, con freddezza e decisione, due gol fuori casa, e per di più contro una big come il Napoli, realizza un sogno, quello dei tifosi etnei, passato per lunghi decenni caratterizzati da delusioni, colpi bassi, ingiustizie, ma anche da tanta passione e cuore.

Il Catania di Vincenzo Montella ha superato l’ennesima prova del nove rimontando al San Paolo i gol di Dzemaili e Cavani. Una gara che ha messo in luce non solo il gioco dei rossazzurri ma soprattutto le loro facoltà mentali, la capacità di saper aspettare per colpire a freddo l’avversario, nel suo momento migliore.

Una gara giocata a viso aperto con Carrizo che si distingue subito nell’addomesticare due bordate dalla distanza a firma di Gargano e Hamsik. Poi Aronica atterra Bergessio e l’arbitro lascia proseguire ma avrebbe benissimo potuto concedere il calcio di rigore.

Il solito Gomez, cuore e tecnica, ben servito da Bergessio, spreca un’occasione da due passi calciando alle stelle. Poi entra Pandev e la partita cambia del tutto sino al bolide di destro di Dzemaili che dal limite piega le mani di Carrizo e sblocca il risultato. Izco si fa salvare una conclusione sulla linea da Aronica e poi Cavani, in pieno fuorigioco, servito da Pandev, realizza il due a zero al termine di un batti e ribatti col palo di mezzo.

Un altro palo, questa volta di Pandev, e poi esce il Catania che non ti aspetti, anzi che non sei abituato a vedere: rete di testa di Spolli su corner di Llama e pareggio finale con un ottimo Lanzafame appena entrato che raccoglie un rimpallo e mette la palla sotto traversa per il pareggio finale. Catania bravo e Montella fortunato che con due cambi riacciuffa un pari impossibile.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

5 min

Sono un avvocato e da un paio di settimane ho programmato la mia agenda, lavorativa e personale, prevedendo la partecipazione al convegno che si sarebbe svolto tra venerdì pomeriggio e sabato mattina di questa settimana presso l’aula magna del palazzo dell’Università degli Studi di Catania. Entrando in sala, mi ha subito assalito il dubbio che avessi […]

2 min

(foto Romano Lazzara) ALFA BASKET CATANIA                    93 BASKET GIARRE                                  81 Alfa: Bergamo 6, Virgillito, Arena 6, Longo ne, Torrisi ne, Budrys 12, Galasso 4, Patanè 4, Pennisi 19, Pappalardo 7, Abramo 35, Esposito ne. All: Di Masi. Giarre: Vitale 21, Malukas […]