Raffaele Lombardo anticipa il voto delle regionali, al 28 e 29 ottobre, per evitare la concomitanza con le elezioni politiche


Pubblicato il 19 Maggio 2012

di Fabio Cantarella

Davanti alle telecamere di blogsicilia.it, il governatore di Sicilia, Raffaele Lombardo, annuncia che si dimetterà il 28 luglio e indica le date del 28 e 29 ottobre prossimi quali giorni ideali in cui celebrare le future consultazioni regionali. Chiarisce che la scelta delle dimissioni è stata concordata con i suoi alleati al fine di scongiurare la concomitanza con le nazionali che si terranno in primavera e questo al fine di evitare che il voto siciliani possa subire influenze derivanti dalle politiche.

Mette in chiaro, infine, che rimarrà nella carica di presidente della Regione sino al giorno della proclamazione del nuovo eletto, la legge regionale, infatti, alle dimissioni non fa seguire nessuna provvisoria guida da parte del vicepresidente o commissario che sia. Il presidente dimissionario, quindi, rimarrà in carica sino a quando non gli subentrerà il successore.

In questo video, Raffaele Lombardo parla anche dell’alleanza del Mpa con Fli, Api e Mps in quello che sarà il Nuovo Polo per la Sicilia ma aggiunge che per celebrare un matrimonio ci vuole sempre la volontà di due persone.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

1 min

leggo di una multa nei tuoi confronti per aver violato il codice della strada. Apprendo anche della pubblicazione della ricevuta che attesta il pagamento del verbale. Resta evidente e imbarazzante la violazione del codice. Caro compagno Enrico, predichi bene ma razzoli male. Come primo cittadino dovresti dare sempre l’esempio. Dare l’esempio significa rispettare le regole […]

3 min

“Difficoltà di accesso alle cure mediche pubbliche tra liste di attesa con tempi biblici e lunghissime trafile per prenotare visite o altri tipi di servizi che non saranno espletati prima di svariati mesi, se non nell’anno successivo. Una situazione drammatica che devono affrontare migliaia di persone costrette sempre più spesso a ricorrere alle prestazioni offerte […]

1 min

Iena Puntese Tutti ne parlano, ma nessuno lo dice ufficialmente. San Giovanni La Punta è in dissesto finanziario. Il comune etneo sarebbe già alla paralisi e alcuni servizi sarebbero già stati tagliati. E i problemi investirebbero anche la Multiservizi puntese. Le voci circolano da tempo e la conferma sarebbe arrivata anche durante l’ultimo consiglio comunale. […]

3 min

FILCAMSCGIL di Catania e Caltagirone Comunicato stampaOttimax Italia SpA del Gruppo Bricofer è stata condannata per condotta antisindacale e alle spese legali. Sedici lavoratori iscritti alla Cgil di Catania avevano rifiutato il trasferimento al Nord Italia. Foti (Filcams Cgil CT): “Una sentenza storica. ———— La Ottimax Italia SpA del Gruppo Bricofer è stata condannata per condotta antisindacale nei […]