A “Radio kiss kiss Napoli”, Lo Monaco segue con vivo interesse le vicende dei partenopei e rivolge un consiglio a Montella


Pubblicato il 10 Maggio 2012

di Fabio Cantarella

A “Radio Kiss Kiss Napoli”, Pietro Lo Monaco, dimissionario amministratore delegato del Calcio Catania, dimostra di seguire con vivo interesse le vicende del club partenopeo e sembra lanciare un consiglio-invito a Vincenzo Montella. Proprio così, nel corso di una intervista con l’emittente napoletana il dirigente rossazzurro (almeno, salvo miracoli, sino a fine stagione) non ha incontrato alcuna difficoltà a rispondere alla domanda del cronista che gli chiedeva un parere sulla questione Edu Vargas, il talentuoso attaccante, divenuto oggetto misterioso, arrivato al Napoli nel corso del mercato di riparazione. Il cileno venne fatto esordire immediatamente, col Cesena, da Walter Mazzarri, per tanti troppo presto, per poi essere inspiegabilmente accantonato.

Ecco il pensiero di Pietro Lo Monaco sull’attaccante napoletano, nazionale cileno, secondo indiscrezioni vicino al Catania: “Non rivelo niente di nuovo se dico che vi sia poca sinergia tra società ed allenatore (De Laurentis e Mazzarri, rispettivamente presidente e allenatore del Napoli, ndr). Nelle sessioni di mercato sono state spese ingenti somme, ma poi molti di questi giocatori non sono stati mai impiegati come il club avrebbe voluto. E il problema sta proprio in questo”. Lo Monaco sembra parlare da sportivo e professionista che ha a cuore le sorti del Napoli calcio: sarà la sua prossima destinazione dopo gli incredibili risultati che ha raggiunto a Catania?

L’intervistatore chiede poi a Pietro Lo Monaco lumi sul possibile futuro di mister Montella: “Non so se andrà via, ma qualsiasi sarà la sua decisione credo che lui debba pensare al bene della sua carriera”. Una risposta che suona come un consiglio a valutare la possibilità di prendere al volo una eventuale offerta proveniente da un club più importante. Negli ultimi giorni, infatti, il nome di Montella è stato accostato al futuro della Roma il cui divorzio da Luis Enrique appare ormai certo. Ma di Montella nei giorni precedenti si è parlato anche in chiave Napoli qualora il rapporto con Mazzarri dovesse interrompersi a causa del mancato raggiungimento dell’obiettivo minimo prefissato della Champions league.

Pietro Lo Monaco torna infine a parlare del Catania, quello che anche grazie al suo serio e duro lavoro quest’anno si è permesso il lusso di sognare la partecipazione ad una competizione europea: “Se il Catania si impegnerà contro l’Udinese? Non si possono accettare discorsi a riguardo. La squadra di Montella giocherà come ha fatto sempre, come ha giocato la settimana scorsa contro la Roma e con la stessa volontà di chiudere bene il campionato davanti ai propri tifosi”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

2 min

Da Marco Iacona arriva “A Destra niente di nuovo, quasi un diario di bordo” Malgrado questa destra di governo, c’è ancora vita a destra? Dopo avere letto il lavoro di Marco Iacona “A Destra niente di nuovo quasi un diario di bordo” per i tipi di “Youcanprint”, la speranza resta. Ma la disperazione corre lungo […]

6 min

Riceviamo e pubblichiamo: “Magnifico Rettore, Chiar.mi componenti del Senato accademico,In preparazione del prossimo Senato, e profondamente convinti del valore del dibattito interno alla nostra comunità accademica, poniamo alla Vostra attenzione la lettera aperta qui allegata, chiedendo di aprire un confronto franco sulla questione di Gaza e della Palestina. Anche alla luce degli sviluppi nel frattempo […]

6 min

Sulle emergenze cenere e rifiuti abbiamo rivolto qualche domanda all’Avv. Fabio Cantarella, già assessore all’ecologia nella giunta Pogliese a Catania. Fabio Cantarella Catania è sommersa dalla cenere dell’Etna: di chi è la responsabilità?  Non vedo una responsabilità in particolare ma la nostra solita incapacità collettiva a valorizzare il patrimonio naturale e architettonico siciliano. In Europa […]

1 min

Nella foto il sindaco Ruggero Strano. Il sindaco di Catania “perde” ancora: cos’è accaduto? Ruggero Strano, sindaco di Castel di Judica, comune della provincia etnea, ha emesso ordinanza per decespugliare gli argini delle strade metropolitane ricadenti nell’area dello stesso comune. L’ordine non è stato eseguito, di qui la verbalizzazione contro…il sindaco metropolitano! E dire che […]