Automobilismo. Alonso ci esalta, “Masso”, pardon Massa, ci deprime…


Pubblicato il 23 Luglio 2012

di Luca Rodo

Ieri abbiamo avuto l’onore di assistere ad un entusiasmante Gran Premio di Formula Uno di Germania che ha visto per l’ennesima volta sugli scudi Fernando Alonso…

Fa piacere vedere che in uno sport ad alta tecnologia il fattore umano risulta essere determinante… La cosa che più ci “preoccupa” è che ormai il popolo ferrarista sta dando per scontato che “El Nano” non possa commettere errori e tutto ciò dà la misura della forza di questo straordinario pilota…

Attualmente le Ferrari sono un pelino inferiori alle Redbull (e ad Hockeneim anche alle Mclaren), ma, nonostante ciò, al comando della classifica piloti al giro di boa della stagione 2012 c’è Nando con un distacco importante dal secondo in classifica, Webber, di ben 34 punti…

La misura della grandezza della sua stagione la sta dando anche il suo compagno di scuderia Massa… Apprezziamo che la Ferrari si senta in debito col brasiliano a cui ha fatto perdere il mondiale 2008 per errori ai box del team o per l’incidente subito a Budapest nel 2009 (anche se in questa circostanza fu una tragica fatalità, ma è da ammirare il team che, in un mondo dominato dallo show business, non l’ha abbandonato ed anzi ha aspettato che recuperasse), ma obiettivamente il rendimento di Massa è deludente…

In qualifica ha uno score di 0-10 nei confronti di Alonso, per non parlare dei punti in classifica (23 contro i 154) ed inoltre non è mai stato protagonista nelle gare e non è mai riuscito a fare da spalla al suo compagno di team…

Ci dispiace parlare male di un buon pilota, ma i numeri sono contro di lui… Si ha la sensazione d’assistere ad un’inesorabile parabola discendente del brasiliano, così… cara Ferrari, se vuoi vincere il mondiale costruttori, l’anno prossimo sarebbe opportuno acquisire un pilota con la P maiuscola e non puntare su uno solo (ricordi cosa accadde nel 1999 quando si infortunò Schumacher?) come del resto ha sempre fatto la Mclaren avendo al volante spesso due campioni…


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

2 min

Da Marco Iacona arriva “A Destra niente di nuovo, quasi un diario di bordo” Malgrado questa destra di governo, c’è ancora vita a destra? Dopo avere letto il lavoro di Marco Iacona “A Destra niente di nuovo quasi un diario di bordo” per i tipi di “Youcanprint”, la speranza resta. Ma la disperazione corre lungo […]

6 min

Riceviamo e pubblichiamo: “Magnifico Rettore, Chiar.mi componenti del Senato accademico,In preparazione del prossimo Senato, e profondamente convinti del valore del dibattito interno alla nostra comunità accademica, poniamo alla Vostra attenzione la lettera aperta qui allegata, chiedendo di aprire un confronto franco sulla questione di Gaza e della Palestina. Anche alla luce degli sviluppi nel frattempo […]

6 min

Sulle emergenze cenere e rifiuti abbiamo rivolto qualche domanda all’Avv. Fabio Cantarella, già assessore all’ecologia nella giunta Pogliese a Catania. Fabio Cantarella Catania è sommersa dalla cenere dell’Etna: di chi è la responsabilità?  Non vedo una responsabilità in particolare ma la nostra solita incapacità collettiva a valorizzare il patrimonio naturale e architettonico siciliano. In Europa […]

1 min

Nella foto il sindaco Ruggero Strano. Il sindaco di Catania “perde” ancora: cos’è accaduto? Ruggero Strano, sindaco di Castel di Judica, comune della provincia etnea, ha emesso ordinanza per decespugliare gli argini delle strade metropolitane ricadenti nell’area dello stesso comune. L’ordine non è stato eseguito, di qui la verbalizzazione contro…il sindaco metropolitano! E dire che […]