C’era una volta il derby di Sicilia….


Pubblicato il 04 Dicembre 2021

-8.
E si, mancano 8 giorni, 264 ore, 15.840 minuti al derby siciliano per eccellenza, la partita che ha scaldato i cuori di tanti di noi, in un passato che sembra non volere proprio tornare: Catania-Palermo.
Quegli incroci di maglie rossoazzurre e rosanero, le vigilie infuocate, le polemiche ante e post gara, gli sfottò, i pronostici, le meravigliose coreografie in curva…che bei tempi, che bei ricordi.
Purtroppo andati. Per sempre.
Come non ricordare la piovosa domenica del 21 Dicembre 1980…al vecchio Cibali ( si chiamava ancora così ): i rossoazzurri asfaltavano i cugini rosanero grazie ad un incredibile doppietta di Francesco Ciampoli, professione stopper (si chiamava ancora così…) a meno di mezz’ora dalla fine, 3-1 il risultato nella ripresa.
I sogni dei tifosi marca liotru purtroppo, si infrangevano con la rete in extra time di Bencina, professione centrocampista, poi transitato alla Cremonese: 3-3 il rocambolesco risultato finale, ascoltato solo in radio dai supporters rosa, ormai delusi e sulla via del ritorno.
E che dire del meraviglioso “gollasso” realizzato da tale Marcello Gamberini, raffinato ma inespresso talento che il Catania aveva acquistato dal Bologna.
Quel giorno, il 3 Gennaio dell’82, i rossoazzurri avevano la meglio grazie soprattutto alla doppietta del mitico bomber Cantarutti: 3-1 il risultato finale.
Da quel giorno, tanta acqua..partite, vittorie, sconfitte, gioie e delusioni, scandali e Tribunali sotto i ponti del Cibali poi diventato Massimino…
Oggi, ahinoi, il popolo rossoazzurro, si deve accontentare di un Catania a rischio estinzione, che galleggia anonimamente in classifica, in attesa di pesanti penalizzazioni, nella speranza di rivivere, solo per 90 minuti, come ai vecchi tempi, emozioni e gioie di un tempo che fu…
Chi si contenta, gode (ma noi meriteremmo ben altri palcoscenici calcistici… Speriamo bene.
P.s. È facile criticare da fuori gli sforzi di chi getta il cuore oltre l’ostacolo. È facile, ma non è giusto.
Oggi è il momento di aiutare tutti, indistintamente, il Calcio Catania.

Iena rossazzurra “nostalgica”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

2 min

La Segreteria Provinciale catanese di Fratelli d’Italia – Dipartimento Legalità e Sicurezza, reputa doveroso esternare la propria ammirazione e stima al Sovrintendente Capo della Polizia di Stato Maurizio Grasso il quale, il 18 giugno u.s., transitando, libero dal servizio, con la propria autovettura, in territorio di Belpasso, lungo la strada provinciale 184, si imbatteva sul […]

1 min

“Doveva essere pronta in pochi mesi o comunque prima dell’estate. E invece la nuova pista ciclabile che costeggia il porto è ancora un cantiere aperto. Ci chiediamo e chiediamo all’amministrazione quanto tempo ancora sarà necessario prima che venga ultimata e consegnata ai catanesi?” E’ quanto chiedono i consiglieri comunali del Mpa, Angelo Scuderi e Daniela […]

1 min

Un altro obiettivo per Anastasia Insabella. La giovanissima canoista dello Jomar Club Catania, dopo aver conquistato la medaglia d’oro negli Europei Junior nel K1 1.000 metri, a Bratislava, esordirà mercoledì nei Campionati del Mondo Junior, a Plovdiv, in Bulgaria. Un’altra esperienza azzurra per la quattordicenne del Circolo Canoa Catania, che cercherà di ben figurare contro […]

6 min

L’arrivo di Ficarra e Picone, ieri sera, regala brio e momenti di comicità alla Villa Belvedere di Acireale, nella giornata conclusiva della rassegna cinematografica “Le stranezze di Roberto Andò: da Tomasi di Lampedusa a Luigi Pirandello”. I due attori palermitani infiammano il pubblico accorso in massa per incontrare i loro beniamini. Sul palco, prima della […]