Cinema, Taormina: ecco i “Nastri d’Argento” 2014!


Pubblicato il 29 Giugno 2014

di Gianmaria Tesei

Condotta dalla presidentessa Laura Delli Colli, si è svolta, nel meraviglioso Teatro Antico di Taormina,  naturale ribalta di premi cinematografici e kermesse artistico-culturali, la sessantottesima edizione del più antico premio cinematografico d’Europa –  il secondo del mondo, in ordine cronologico, dopo l’ Academy Award  – creato nel 1946 con grande competenza e perizia valutativa dal SNGCI, ossia  dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani .

I Nastri occupano un posto di rilievo assoluto nell’alveo delle onorificenze più ambite da coloro che compongo il mondo del cinema , e sono sicuramente i premi  più credibili ed autorevoli assieme ai David di Donatello.

La premiazione finale ha avuto , plasmandosi su una grande capacità organizzativa, il suo prologo la sera antecedente con un evento – legato anche alla mostra “C’era una volta in Sicilia. I CINQUANT’ANNI DEL GATTOPARDO”-  con annesso cocktail di benvenuto al Palazzo Corvaia di Taormina, evento durante il quale un crescente apparire ed interagire di stelle della cinematografia( da Favino a Pif, dalla Solarino alla Rohrwacher, da Sassanelli a Morelli e i Manetti Bross e tanti altri) ha fatto emergere un clima di festa e glamour, introducendo l’atmosfera di affascinamento che ha permeato tutta la manifestazione . La premiazione è stata preceduta ed  introdotta inoltre da altri momenti  in cui l’eleganza e l’eccellenza italiana dell’arte filmica si sono coniugate con l’arte creativa d’alto livello di altri settori come, ad esempio, è avvenuto nell’evento per i settanta anni della maison della haute couture di borse Serapian, con la importante collaborazione di Parisi, animato dalla presenza di artisti e personalità di alto profilo.

La premiazione si è contraddistinta per il sentito e totale appoggio dato dal SNGCI, nonché dagli artisti del cinema presenti, ai  lavoratori di Tao Arte che, pur versando  da mesi  in una situazione angariante cagionata dalla mancata corresponsione economica al loro sforzo lavorativo, non  hanno mai fatto venir meno il  loro apporto operativo  e il supporto all’arte tutta. Pierfrancesco Favino, onorato nel corso della serata  dal PREMIO “PORSCHE 911 TARGA, ha ricordato, esplicitando il suo pieno sostegno alla suddetta causa, come egli stesso, con Fabrizio Gifuni (premiato come migliore attore protagonista insieme a Fabrizio Bentivoglio per il film “il Capitale Umano”), dieci anni prima, avesse sostenuto il saggio finale dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, proprio sul millenario palco taorminese.

Gli oltre cento  giornalisti cinematografici -iscritti al SNGCI – votanti dei Nastri hanno decretato un roboante successo per Paolo Virzì che ,con il suo “ Il Capitale Umano”, già trionfante ai David di Donatello,  ha ottenuto  ben  sei riconoscimenti su otto candidature, ossia il Nastro per il regista del miglior film, quello per la sceneggiatura(ancora Virzì con Francesco Bruni e Francesco Piccolo), la scenografia (Mauro Radaelli), il sonoro (Roberto Mozzarelli), il montaggio (Cecilia Zanuso) e la già citata coppia di attori protagonisti, Fabrizio Bentivoglio e Fabrizio Gifuni. Lo stesso film è stato onorato dal Premio Biraghi dato all’esordiente assoluta , l’intrigante e raggiante Matilde Gioli (oltreché ad Eugenio Franceschini, auore di interessanti perfomance interpretative  quest’anno in La luna su Torino, Sapore di te e Maldamore).

Dopo un duro confronto ,durato fino all’ultimo voto, svoltosi con il pur premiato “Smetto quando voglio”, ha conseguito notevole successo anche ”Song’e Napule” dei Manetti Bross che si è aggiudicato quattro Nastri :migliore commedia, attori non protagonisti (Carlo Buccirosso e Paolo Sassanelli) e migliore colonna sonora.

I Nastri per  le migliori attrici, con” Allacciate le cinture”,  è stato assegnato a Kasia Smutniak, in dolce attesa del compagno Domenico Procacci( che ha ricevuto il premio come produttore) e Paola Minaccioni, premiate (anche da Serapian) dal regista del film, Ferzan Ozpetek .

“La mafia uccide solo d’estate” permette a Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif  di maturare un grande ed acclamato risultato acquisendo  il Nastro di miglior regista esordiente e miglior soggetto, insieme a Michele Astori e Marco Martani.

Il palco del teatro antico è stato calcato, allietando il numeroso pubblico, oltreché dai già menzionati personaggi  anche, tra gli altri, da Alice Rohrwacher,  Stefano Accorsi ( Nastro per il miglior esordio alla regia in corto), Claudia Gerini, destinataria del  Premio Cusumano-Nastri d’Argento per la Commedia; la sempre affascinante Erminia Manfredi, moglie del compianto Nino che ha consegnato il premio intitolato al marito a Marco Giallini, con premi speciali per Claudio Amendola ed Edoardo Leo; Claudio Santamaria, che è stato nominato personaggio dell’anno; Anna Foglietta, che ha avuto, per la sua attenzione al look ,il premio Wella.

Anche quest’anno i Nastri si sono tradotti in  una manifestazione densa di momenti di interesse e popolata da personalità di elevato livello dell’ambito filmico, e non ,che hanno magnificato il già splendido proscenio dell’incanto taorminese.

 

 ELENCO COMPLETO PREMI

-IL “NASTRO DELL’ANNO”: La sedia della felicità di Carlo MAZZACURATI

-REGISTA DEL MIGLIOR FILM: Paolo VIRZI’ per Il capitale umano

-MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE: PIF (Pierfrancesco DILIBERTO) per La mafia uccide solo d’estate

 -COMMEDIA: SONG’E NAPULE dei MANETTI Bros

 -PRODUTTORE: Domenico PROCACCI, Matteo ROVERE (con Rai CINEMA) per Smetto quando voglio

 -SOGGETTO: Michele ASTORI, Pierfrancesco DILIBERTO, Marco MARTANI per La mafia uccide solo d’estate

 -SCENEGGIATURA: Paolo VIRZI’, Francesco BRUNI, Francesco PICCOLO per Il capitale umano

 -ATTORE PROTAGONISTA: Fabrizio BENTIVOGLIO, Fabrizio GIFUNI per Il capitale umano

 -ATTRICE PROTAGONISTA: Kasia SMUTNIAK per Allacciate le cinture

 -ATTORE NON PROTAGONISTA: Carlo BUCCIROSSO, Paolo SASSANELLI per Song’e’Napule

 -ATTRICE NON PROTAGONISTA: Paola MINACCIONI per Allacciate le cinture

 -FOTOGRAFIA: Daniele CIPRI’ per Salvo

 -SCENOGRAFIA: Mauro RADAELLI per Il capitale umano

 -COSTUMI: Milena CANONERO per Grand Hotel Budapest, Something good

 -MONTAGGIO: Cecilia ZANUSO per Il capitale umano

 -SONORO IN PRESA DIRETTA: Roberto MOZZARELLI per Il capitale umano

 -COLONNA SONORA: PIVIO e Aldo DE SCALZI per Song’e Napule

 -CANZONE ORIGINALE: Song’e Napule di di C.Di Riso e F.D’Ancona interpretata da Giampaolo MORELLI in Song’e Napule NASTRI e PREMI SPECIALI assegnati dal Direttivo Nazionale:

 -Alice ROHRWACHER – Le meraviglie Per il successo internazionale

 -Dino TRAPPETTI Per i 50 anni della Sartoria Tirelli

-Ettore SCOLA per Che strano chiamarsi Federico con Luciano RICCERI (scenografia), Luciano TOVOLI (fotografia) e Andrea GUERRA musica

 -NASTRI ALLA CARRIERA a Marina CICOGNA, Piero TOSI e Francesco ROSI

 -NASTRO d’ARGENTO per il miglior esordio alla regia “in corto“ a Stefano ACCORSI per Io non ti conosco

 -NASTRO d’ARGENTO Per il miglior Casting Director a Pino PELLEGRINO (Allacciate le cinture)

 -PREMIO “PORSCHE 911 TARGA a Pierfrancesco FAVINO.

-PREMIO WELLA ad Anna FOGLIETTA

 

Premio di interesse culturale nazionale, i NASTRI d’ARGENTO, quest’anno alla 68.ma edizione, sono una produzione del SNGCI – Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, realizzata con il sostegno del MiBACT, Ministero per i Beni, le Attività Culturali e il Turismo- Direzione generale per il cinema e a Roma con il patrocinio della Regione Lazio Main sponsor BNL- Gruppo BNP Paribas- Partner istituzionali: Regione Siciliana, Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo, Sensi Contemporanei, Sicilia Film Commission, DPS –Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione economica e Taormina Arte Sponsor privati 2014: Porsche, Bulgari, Persol, Hamilton, Cusumano, Falconeri, Parisi, Serapian, Art Hair Studios- Wella. Partner tecnici : GE Gruppo Eventi e a Taormina Videobank. Alla serata romana hanno collaborato Bellini e Controlcine. Segreteria Organizzativa: SuMa Events di Susanna Maurandi.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

2 min

Da Marco Iacona arriva “A Destra niente di nuovo, quasi un diario di bordo” Malgrado questa destra di governo, c’è ancora vita a destra? Dopo avere letto il lavoro di Marco Iacona “A Destra niente di nuovo quasi un diario di bordo” per i tipi di “Youcanprint”, la speranza resta. Ma la disperazione corre lungo […]

6 min

Riceviamo e pubblichiamo: “Magnifico Rettore, Chiar.mi componenti del Senato accademico,In preparazione del prossimo Senato, e profondamente convinti del valore del dibattito interno alla nostra comunità accademica, poniamo alla Vostra attenzione la lettera aperta qui allegata, chiedendo di aprire un confronto franco sulla questione di Gaza e della Palestina. Anche alla luce degli sviluppi nel frattempo […]

6 min

Sulle emergenze cenere e rifiuti abbiamo rivolto qualche domanda all’Avv. Fabio Cantarella, già assessore all’ecologia nella giunta Pogliese a Catania. Fabio Cantarella Catania è sommersa dalla cenere dell’Etna: di chi è la responsabilità?  Non vedo una responsabilità in particolare ma la nostra solita incapacità collettiva a valorizzare il patrimonio naturale e architettonico siciliano. In Europa […]

1 min

Nella foto il sindaco Ruggero Strano. Il sindaco di Catania “perde” ancora: cos’è accaduto? Ruggero Strano, sindaco di Castel di Judica, comune della provincia etnea, ha emesso ordinanza per decespugliare gli argini delle strade metropolitane ricadenti nell’area dello stesso comune. L’ordine non è stato eseguito, di qui la verbalizzazione contro…il sindaco metropolitano! E dire che […]