Franz Cannizzo nominato responsabile sviluppo economico aree metropolitane Sud d’Italia


Pubblicato il 26 Marzo 2012

Prestigioso incarico per l’assessore della giunta Stancanelli, a poche settimane dalla “cacciata” dalle attività produttive. Come dire: mentre a Catania lo si “punisce”, arrivano i riconoscimenti fuori dallo Stretto

di Iena Capovolta

Buone nuove per Franz Cannizzo (nella foto), dirigente e già direttore nazionale del turismo di Sviluppo Mezzogiorno, costituita da migliaia di imprenditori e docenti universitari del Sud Italia. Cannizzo è stato infatti nominato responsabile dello sviluppo economico delle aree metropolitane del mezzogiorno d’Italia, che comprende importanti città come Catania, Messina, Palermo in Sicilia ma anche altre aree importanti del sud, come Napoli e Bari.

“Franz Cannizzo – ha evidenziato il presidente di Sviluppo Mezzogiorno, Antonio Castoldi – ha dimostrato di possedere, anche in recenti occasioni, grande serietà, capacità e cultura, svolgendo quotidianamente un prezioso lavoro in favore della società meridionale. Questo nuovo incarico vuole essere, con l’elezione all’unanimità di Cannizzo – ha concluso il presidente Castoldi – la dimostrazione concreta di come Sviluppo Mezzogiorno intenda puntare sui suoi uomini migliori per la crescita concreta dell’intero territorio del sud Italia”.

Cannizzo, da parte sua, ha ringraziato dichiarando: “Sono lusingato del nuovo incarico, convinto oggi più che mai che lo sviluppo del Sud passi anche e soprattutto la cultura della trasparenza, della legalità,praticata quotidianamente e non solo declamata, il rispetto delle leggi, la loro giusta applicazione e il contrasto ad ogni forma di abusivismo, quali principali fondamenta di una società civile, democratica e di un mercato sano.”

Il primo passo di Franz Cannizzo sarà quello di incontrare a Catania, già nei prossimi giorni, una nutrita rappresentanza di imprenditori e di amministratori pubblici di tutte le regioni del meridione d’Italia, per un primo importante momento di confronto.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

1 min

Iena comunista. “Compagno” Enrico, nell’ultimo post ti sei superato. Oltre 700 parole e più di 4500 battute. E un linguaggio che sembra quasi una “memoria difensiva”. Mi chiedo: ma questo amore “incondizionato” per Catania come mai non lo hai mai esternato e messo in atto nel passato? Eppure hai vissuto a Catania. Anche da semplice […]

2 min

Iena comunista “Compagno” Enrico, noto che la tua voglia di comunicare attraverso Facebook è costante. Ho letto il tuo ultimo post sulla visita al Monastero dei Benedettini. Hai usato 313 parole per un totale di oltre 2000 battute. Scrivere un testo del genere, per quanto tu possa essere estremamente abile, richiede del tempo. Sarei molto […]

3 min

Percorsi e strategie per fare applicare il d.l. 124/1998, una legge “dimenticata”  Nella foto, da sin. Ferrara, Aquilone, Giuliano, Attanasio. Catania, 27 maggio 2024 – Un vademecum con 20 domande/risposte, uno sportello-ascolto e un team di volontari. Obiettivo: far valere i diritti dei pazienti contro i ritardi nelle prestazioni sanitarie e le lunghe liste d’attesa e fare […]

7 min

riceviamo e pubblichiamo: ABBATTIMENTO LISTE DI ATTESA IN FARMACIA – SCELTA SBAGLIATA CHE NON TUTELA IL PAZIENTE: IL FARMACISTA NON HA STUDIATO MEDICINA – DURISSIMA PRESA DI POSIZIONE DA PARTE DEL CIMEST Durissima presa di posizione da parte dei vertici del Cimest (Coordinamento Intersindacale Medicina Specialistica di Territorio) presidente Salvatore Calvaruso e coordinatori Domenico Garbo […]