Gay Prrrrride? ridicolo, peggio che travestirsi da Babbo Natale a carnevale


Pubblicato il 03 Settembre 2018

Quel che si deve dire, si deve dire: a vederli, i gay del prrrrride, ricordano zitelle isteriche, più colorate che attempate. “Mare, umanità, resitenza”, il leitmotiv di quest’anno; piuttosto il “Pazza! Pazza! Pazza!” sarebbe stato il leitmotiv più azzeccato.

“Resistenza! Resistenza!”, coi tambureggianti sindacati omo, il drappo arcobaleno e qualche sculettata da chi c’ha la sorpresa. Resistenza! Resistenza! Più che la fiera manifestazione del “diverso da chi?”, il gay prrrride è ridicolo, peggio che travestirsi da Babbo Natale a carnevale.
Resistenza! Resistenza! da quelli che…  accusati d’esser milizie nere o avanzi d’oratori sol perché cercano il progresso nella famiglia, quella tradizionale, l’unica, fondata sull’amore: padre, madre e i figli concepiti dal piacere senza peccato. Resistenza! Resistenza! dall’omofobia… volgare ideologia al servizio del politicamente corretto. Resistenza! Resistenza! tutti froci col culo degli altri.

“Mare, umanità, resistenza”, è stato dunque il leitmotiv.
E viene a parlare di umanità chi con l’adozione a coppie dello stesso sesso – genitore 1 e genitore 2 – condannano una creatura a crescere senza, appunto, una mamma o un papà.
E viene a parlare di umanità chi con il gender alimenta l’ambizione di “riconcepire” Uomo & Donna da capo a coda. Se tanto mi dà tanto, sostituiamo il rosa e il blu del grembiulino con un colore neutro, così da non turbare. Che le bimbe piscino in piedi e che i bimbi piscino seduti, così da non discriminare.
E viene a parlare di umanità chi predica l’utero in affitto; mercificazione costi quel che costi.
“Mare, umanità, resistenza”. Mare, la domanda che va domandata, è per via del profumo?

Ps: in parte autoplagio da un precedente articolo.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

1 min

Iena comunista. “Compagno” Enrico, nell’ultimo post ti sei superato. Oltre 700 parole e più di 4500 battute. E un linguaggio che sembra quasi una “memoria difensiva”. Mi chiedo: ma questo amore “incondizionato” per Catania come mai non lo hai mai esternato e messo in atto nel passato? Eppure hai vissuto a Catania. Anche da semplice […]

2 min

Iena comunista “Compagno” Enrico, noto che la tua voglia di comunicare attraverso Facebook è costante. Ho letto il tuo ultimo post sulla visita al Monastero dei Benedettini. Hai usato 313 parole per un totale di oltre 2000 battute. Scrivere un testo del genere, per quanto tu possa essere estremamente abile, richiede del tempo. Sarei molto […]

3 min

Percorsi e strategie per fare applicare il d.l. 124/1998, una legge “dimenticata”  Nella foto, da sin. Ferrara, Aquilone, Giuliano, Attanasio. Catania, 27 maggio 2024 – Un vademecum con 20 domande/risposte, uno sportello-ascolto e un team di volontari. Obiettivo: far valere i diritti dei pazienti contro i ritardi nelle prestazioni sanitarie e le lunghe liste d’attesa e fare […]

7 min

riceviamo e pubblichiamo: ABBATTIMENTO LISTE DI ATTESA IN FARMACIA – SCELTA SBAGLIATA CHE NON TUTELA IL PAZIENTE: IL FARMACISTA NON HA STUDIATO MEDICINA – DURISSIMA PRESA DI POSIZIONE DA PARTE DEL CIMEST Durissima presa di posizione da parte dei vertici del Cimest (Coordinamento Intersindacale Medicina Specialistica di Territorio) presidente Salvatore Calvaruso e coordinatori Domenico Garbo […]