Il garantismo giudiziario a giorni, e partiti, alterni. Quando la politica italiana e siciliana, ma anche certo giornalismo, raggiungono lo status di commedia. Eccezioni a parte…


Pubblicato il 21 Dicembre 2022

Eccoli. I garantisti giudiziari. Sono coloro I quali denunciano la criminalizzazione degli individui prima ancora dei processi, figurarsi delle sentenze passate in giudicato dopo tre gradi di giudizio, come previsto in Italia, Sicilia compresa. Tutto cio’ con l’aiuto di quella stampa ancorata ai miti americani degli anni settanta, tipo sbatti il mostro in prima pagina, anche se magari innocente. In Italia, in Sicilia, a Catania, il garantismo e’ diventato a giorni, e a partiti, alterni. Ovvero se l’indagato e’ ad esempio uno vicino a te, alla tua famiglia, al tuo amico, al tuo partito politico, urli al complotto, al giustizialismo, al mancato rispetto dei diritti costituzionali, al dare del colpevole a chi non e’ stato condannato definitivamente, e spesso neanche parzialmente. Viceversa, se l’indagato e’ altro, uno sconosciuto o un tuo nemico, magari politico, ecco uscire la forca. Questa malapratica e questa mancanza di equilibrio vengono puntualmente confermati da recenti episodi, nei quali anche il giornalismo mainstrean ha recitato una pessima parte. Esistono delle eccezioni, sparute. Dai radicali a singole personalità e associazioni sempre coerenti con se’ stessi. Appunto eccezioni. La conferma di come nella nostra penisola e nella nostra politica, Sicilia compresa, su argomenti come questo manchi un approccio serio, coerente, intellettualmente onesto. Roba da Repubblica delle banane.

Iena amministrativa.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

3 min

di iena controrivoluzionaria Marco Benanti. Sulla scia dei successi (c’è chi giura di averli visti, magari di notte, più probabilmente sulle cronache de “La Sicilia”) del primo anno da sindaco di Catania, sarebbero già partite le consultazioni per un ulteriore cambio di passo a Palazzo degli Elefanti. Anche se secondo taluni non ce ne sarebbe […]

1 min

comunicato stampa dalla questura Catania – dalle prime ore di questa mattina, circa 100 operatori della Polizia di Stato sono impegnati nell’esecuzione di un’ordinanza con cui il Giudice per le Indagini Preliminari presso il locale Tribunale, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia etnea, ha disposto misure cautelari personali nei confronti di 13 soggetti a vario […]

2 min

Servono presìdi fissi delle forze dell’Ordine con protocolli chiari di intervento Oggi mercoledì 19, a partire dalle 10, i sindacalisti della FP Cgil allestiranno un banchetto di informazione al blocco F2 dell’ospedale Cannizzaro per avviare la campagna “Stop! Alle aggressioni al personale sanitario e socio- sanitario”. L’iniziativa parte dal nosocomio di via Messina a seguito dell’ennesima, […]