Spettacolo e Cultura: al Taormina Film Fest protagonista la donna


Pubblicato il 22 Giugno 2014

di Gianmaria Tesei

E’ giunta al termine la sessantesima edizione del Taormina Film Fest con il consueto atto di chiusura celebrato nel proscenio emozionante plurisecolare e sempre abbagliante del Teatro Antico di Taormina.

L’edizione appena conclusasi, orchestrata dalla general manager Tiziana Rocca e dal direttore artistico Mario Sesti, è stata incentrata sulla figura femminile con vere icone cinematografiche ed artiste di elevato livello a significare ogni decade del Festival, personalità che qui enumero in ordine sparso per la  completezza del panorama creativo da loro costituito: Claudia Cardinale , Eva Longoria, Paz Vega, Melanie Griffith, Bo Derek, Pamela Anderson, Valeria Solarino, Cristiana Capotondi, Paola Cortellesi, Isabella Ferrari, Margareth Madè, Carla Fracci, Annamaria Tarantola, Claudia Galanti, Franca Sozzani, Vittoria Puccini Francesca Lo Schiavo, Barbara Tabita ed altre in un elenco ricco e compiuto.

nella foto sotto: Claudia Cardinale

CLAUDIA CARDINALE 1

Il festival si è modellato, secondo un già rodato sistema di svolgimento, nelle sue sezioni portanti con incontri e  Taoclass, tenute al Palacongressi, Arene serali presso il Teatro Antico, che hanno consentito al pubblico di giovani ed appassionati in genere di fruire del contatto con i personaggi del mondo filmico e non che hanno contraddistinto questa edizione assicurando la presenza di elementi di spicco quali: Christian De Sica, Brando De Sica, Claudia Cardinale, Isabella Ferrari, Margareth Madè, Annamaria Tarantola, Raoul Bova, Claudia Galanti, Dean DeBlois, Dante Ferretti, Francesca Lo Schiavo, Valeria Solarino, Franca Sozzani, Ertharin Cousin, Paolo Del Brocco, Maurizio Masciopinto, Pappi Corsicato, Sergio Assisi, Carla Fracci, Pamela Anderson, Remo Girone, Roberto Nepote, Eva Longoria, Dawn Allen, Serge Rakhlin, Matt Dillon, Vittoria Puccini, Bo Derek, John Corbett, Ben Stiller, Melanie Griffith, Paola Cortellesi, Flavio Parenti, Giulio Scarpati, Agostino Ferrente e Giovanni Piperno, Edoardo Ferrario, Alessandro Genovesi, Paz Vega, Silvio Soldini, Ficarra e Picone, Cristiana Capotondi, Marina Cicogna, John Turturro, Frank Matano, Jim Gianopulos,  Stefano Dionisi e Laura Baldi.

Il ricco parterre di artisti è stato , in alcuni suoi elementi, destinatario di premi (a fine articolo trovate l’elenco completo) consegnati a vario titolo da personalità , anche locali, che si sono alternate sul palco del Teatro Antico nel corso delle otto serate, strutturate su una serie di proiezioni, tra cui anche alcune anteprime, di un buon carattere attrattivo per il pubblico quali il film di animazione Dragon Trainer 2, piuttosto che Jersey boys del sempre creativo Clint Eastwood; Vino para robar/To Fool a Thief per la regia diAriel Winograd; l’omaggio al compianto Philip Seymour Hoffman con Synecdoche, New York di Charlie Kaufman del 2008 ma uscito solo ora in Italia; Walking on Sunshine; Dans la cour di Pierre Salvadori con Catherine Deneuve; Cesar Chavez ,con un ricco cast composto da Michael Peña, America Ferrera, Rosario Dawson, John Malkovich. La serata finale ha poi visto rappresentato Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie, 20 minuti del film sequel del famoso prodotto cinematografico omonimo e Belle di Amma Assante.

Regina della manifestazione è stata la sempre fulgidamente elegante e charmant, nonché donna estremamente cortese e disponibile ad ogni interazione con pubblico e stampa, Claudia Cardinale che è stata omaggiata con una serie giornaliera di proiezioni, soprattutto recenti, a lei dedicata.

Ormai facente parte dell’ingranaggio della kermesse un focus dedicato alla cinematografia russa al quale si è aggiunto quest’anno uno con al centro la cinematografia Argentina, seguendo il  gemellaggio tra il TaorminaFilmFest e il Festival Internazionale di Pantalla-Pinamar. Spazio anche alle webseries e sotto l’egida AGIS Scuola, una Giuria Speciale di Giovani (è la Giuria Giovani dei David di Donatello)ha votato il miglior film del Festival assegnando il “Cariddino d’Oro”a “Le cose belle” di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno.

Occorre sottolineare come questa edizione del festival, pur sempre positiva, sia stata gravata da pesanti ed evidenti tagli sul budget operati dalla regione, compensati dall’indefesso lavoro compiuto comunque dai lavoratori di Taormina Arte che hanno esternato le loro  giuste rivendicazioni al Teatro Antico con una  composta e propositiva manifestazione tenutasi prima della serata di chiusura, in attesa dell’erogazione delle spettanze economiche che ridarebbero piena dignità economica a dei lavoratori – che richiedono tra l’altro una non difficile trasformazione in Fondazione, che se ben controllata e guidata, potrebbe fare  accedere anche a risorse diverse, europee e private, fino ad ora precluse dalla attuale composizione – che non percepiscono stipendi da mesi, pur continuando a lavorare ( tralasciando inoltre i licenziati) in strutture non sempre adeguate, per assicurare un’immagine all’arte tutta ed ad uno splendido patrimonio mondiale di bellezza e cultura in senso assoluto quale Taormina.

ELENCO PREMI

Taormina Arte Award a Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo

Premio Cariddi a Valeria Solarino

 Humanitarian Taormina Award al World Food Programme a Ertharin Cousin

 Premio Cariddi per RaiCinema a Paolo Del Brocco, Franca Sozzani

Premio Kineo Taormina award a Carla Fracci

Premio città di Taormina La Botte – Famiglia Chillemi a Remo Girone

Premio Città di Taormina a Pamele Anderson

Premio Humanitarian Taormina Award a Eva Longoria

Premio Mr.Clifton a Matt Dillon

Premio Cariddi a vittoria Puccini

Premio Città di Taormina a Bo Derek

Taormina Media Award W. Goethe  Claudio Angelini

Premio Taormina Falconieri a Paz Vega

Premio Città di Taormina a Silvio Soldini

Premio Taormina Arte Award a Marina Cicogna

Premio Cariddino d’Oro Agiscuola a  “Le cose belle” di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno

Premio Cariddi a Frank Matano

Taormina Arte Award a Jim Gianopulos

Premio Golden Globe al Taormina Film Fest

Premio Taormina Arte Award a John Turturro

Premio Vogue.it “Esami” di Edoardo Ferrario, Matteo Keffer e Maurizio Montesi.

 

 

 

 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

2 min

Da Marco Iacona arriva “A Destra niente di nuovo, quasi un diario di bordo” Malgrado questa destra di governo, c’è ancora vita a destra? Dopo avere letto il lavoro di Marco Iacona “A Destra niente di nuovo quasi un diario di bordo” per i tipi di “Youcanprint”, la speranza resta. Ma la disperazione corre lungo […]

6 min

Riceviamo e pubblichiamo: “Magnifico Rettore, Chiar.mi componenti del Senato accademico,In preparazione del prossimo Senato, e profondamente convinti del valore del dibattito interno alla nostra comunità accademica, poniamo alla Vostra attenzione la lettera aperta qui allegata, chiedendo di aprire un confronto franco sulla questione di Gaza e della Palestina. Anche alla luce degli sviluppi nel frattempo […]

6 min

Sulle emergenze cenere e rifiuti abbiamo rivolto qualche domanda all’Avv. Fabio Cantarella, già assessore all’ecologia nella giunta Pogliese a Catania. Fabio Cantarella Catania è sommersa dalla cenere dell’Etna: di chi è la responsabilità?  Non vedo una responsabilità in particolare ma la nostra solita incapacità collettiva a valorizzare il patrimonio naturale e architettonico siciliano. In Europa […]

1 min

Nella foto il sindaco Ruggero Strano. Il sindaco di Catania “perde” ancora: cos’è accaduto? Ruggero Strano, sindaco di Castel di Judica, comune della provincia etnea, ha emesso ordinanza per decespugliare gli argini delle strade metropolitane ricadenti nell’area dello stesso comune. L’ordine non è stato eseguito, di qui la verbalizzazione contro…il sindaco metropolitano! E dire che […]