AUMENTI PER SINDACO E GIUNTA: PERCHE’ NON USARLI PER UN FONDO PER OPERE PUBBLICHE?


Pubblicato il 24 Settembre 2023

Sarà certamente tutto legale, sarà, infatti, il risultato del recepimento di normative, ergo nessun favoritismo (anzi si rischiava magari di perdere questi soldi), ma la sensazione un po’ sgradevole resta: l’aumento dei compensi per la giunta comunale di Catania, per il presidente del consiglio è consacrata in una delibera del 12 settembre scorso, mentre la città vive alla giornata, stretta in problemi di ogni tipo, taluni gravi e radicati. Insomma, il mondo reale naviga a vista, il Palazzo pensa a sé: si potrebbe dire così, e non ci pare proprio becero populismo.

La simbologia della “politica cattiva” è legata anche ai compensi, che, invece, secondo una certa visione delle istituzioni, dovrebbe prevedere per gli incarichi pubblici spirito di servizio e “distacco aristocratico” dal denaro e dalle sue lusinghe.

Ma questa non è proprio epoca di idealismi, ci sentiremmo di dire. Però, ce le vedete uno come l’avv. Enrico Trantino essere attratto dai 1.953,19 di aumento previsti in delibera? O un personaggio della levatura culturale di Alessandro Porto porre attenzione ai 1.171, 91 euro in più, sempre riportati in delibera?Ma suvvia! Questi aumenti per un certo tipo di politica non contano, conta l’amore per la città e per le istituzioni.

E allora perché non pensare ad un fondo, dove fare confluire questi emolumenti, per realizzare opere pubbliche, dal rifacimento di strade alla realizzazione di piazze, solo per fare degli esempi?

Un’idea che dovrebbe suscitare l’attenzione di un’Amministrazione nata –è stato detto più volte- per “amore di Catania”. Che facciamo, allora?

iena marco benanti.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

1 min

Iena comunista. “Compagno” Enrico, nell’ultimo post ti sei superato. Oltre 700 parole e più di 4500 battute. E un linguaggio che sembra quasi una “memoria difensiva”. Mi chiedo: ma questo amore “incondizionato” per Catania come mai non lo hai mai esternato e messo in atto nel passato? Eppure hai vissuto a Catania. Anche da semplice […]

2 min

Iena comunista “Compagno” Enrico, noto che la tua voglia di comunicare attraverso Facebook è costante. Ho letto il tuo ultimo post sulla visita al Monastero dei Benedettini. Hai usato 313 parole per un totale di oltre 2000 battute. Scrivere un testo del genere, per quanto tu possa essere estremamente abile, richiede del tempo. Sarei molto […]

3 min

Percorsi e strategie per fare applicare il d.l. 124/1998, una legge “dimenticata”  Nella foto, da sin. Ferrara, Aquilone, Giuliano, Attanasio. Catania, 27 maggio 2024 – Un vademecum con 20 domande/risposte, uno sportello-ascolto e un team di volontari. Obiettivo: far valere i diritti dei pazienti contro i ritardi nelle prestazioni sanitarie e le lunghe liste d’attesa e fare […]

7 min

riceviamo e pubblichiamo: ABBATTIMENTO LISTE DI ATTESA IN FARMACIA – SCELTA SBAGLIATA CHE NON TUTELA IL PAZIENTE: IL FARMACISTA NON HA STUDIATO MEDICINA – DURISSIMA PRESA DI POSIZIONE DA PARTE DEL CIMEST Durissima presa di posizione da parte dei vertici del Cimest (Coordinamento Intersindacale Medicina Specialistica di Territorio) presidente Salvatore Calvaruso e coordinatori Domenico Garbo […]