Buongiorno Sud America: Catania, chiusura di una strada sulla costa per precauzione? E il viavai di auto?


Pubblicato il 06 Aprile 2024

di iena della Bolivia.

Mattinata surreale, una come tante a Catania. Passiamo da piazza Europa e subito vediamo un’auto della polizia che controlla. Controlli ficcanti. Poi, cerchiamo di scendere verso una strada che costeggia il mare (il percorso del Caito), accanto alla piattaforma comunale (in condizioni di degrado indicibili). Niente, non si passa. C’è un cancello. Con tanto di cartello dal tono “marziale” che fa riferimento ad un’ordinanza regionale del 2023! Niente male. Ma cerchiamo di vedere meglio: la strada, con tanto di linea di mezzeria, è in buone condizioni, anzi ottime. E ad un certo punto, un piccolo cancello per i pedoni si apre. Niente male!

E cos’è successo? Ma nulla, solo un viavai di auto, già segnalato ieri. Ma non è finita: il cancello “marziale” è dotato di un campanello, con videocitofono, quasi fosse un’abitazione privata. Dove? Davanti alla costa? Provi a suonare? Nessuna risposta. Non si entra, anzi no, si entra, ma entrano altri. Insomma, tutto molto chiaro e lineare.

Insomma, mentre la polizia controlla e bene, a pochi metri le regole non sembrano proprio “marziali”. Sarà una nostra impressione? Ai posteri l’ardua sentenza, o meglio mai dire mai.

Da La Paz, pardon da Catania, iena della Bolivia.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

1 min

Iena comunista. “Compagno” Enrico, nell’ultimo post ti sei superato. Oltre 700 parole e più di 4500 battute. E un linguaggio che sembra quasi una “memoria difensiva”. Mi chiedo: ma questo amore “incondizionato” per Catania come mai non lo hai mai esternato e messo in atto nel passato? Eppure hai vissuto a Catania. Anche da semplice […]

2 min

Iena comunista “Compagno” Enrico, noto che la tua voglia di comunicare attraverso Facebook è costante. Ho letto il tuo ultimo post sulla visita al Monastero dei Benedettini. Hai usato 313 parole per un totale di oltre 2000 battute. Scrivere un testo del genere, per quanto tu possa essere estremamente abile, richiede del tempo. Sarei molto […]

3 min

Percorsi e strategie per fare applicare il d.l. 124/1998, una legge “dimenticata”  Nella foto, da sin. Ferrara, Aquilone, Giuliano, Attanasio. Catania, 27 maggio 2024 – Un vademecum con 20 domande/risposte, uno sportello-ascolto e un team di volontari. Obiettivo: far valere i diritti dei pazienti contro i ritardi nelle prestazioni sanitarie e le lunghe liste d’attesa e fare […]

7 min

riceviamo e pubblichiamo: ABBATTIMENTO LISTE DI ATTESA IN FARMACIA – SCELTA SBAGLIATA CHE NON TUTELA IL PAZIENTE: IL FARMACISTA NON HA STUDIATO MEDICINA – DURISSIMA PRESA DI POSIZIONE DA PARTE DEL CIMEST Durissima presa di posizione da parte dei vertici del Cimest (Coordinamento Intersindacale Medicina Specialistica di Territorio) presidente Salvatore Calvaruso e coordinatori Domenico Garbo […]