Catania come il Titanic


Pubblicato il 30 Giugno 2024

C’è chi “affonda” e c’è chi balla

Iena navigata

La discoteca all’aperto in piazza Castello Ursino è l’ultima genialata  del sindaco Enrico Trantino. L’amministrazione comunale diventa gruppo organizzativo e trasforma un luogo pubblico in sala da ballo, una iniziativa per tentare di riparare alla decisione di pedonalizzare un’area, creando seri problemi a residenti e commercianti. Insomma: la città è come il Titanic, una parte “affonda” e l’altra fa festa.

La discoteca all’aperto ha certamente funzionato. La gente era presente. Ma ci sarà ancora nei prossimi giorni? E’ questo il progetto di città che ha in mente il sindaco? Iniziative analoghe, per rivitalizzare la città, saranno fatte anche a Librino, San Giorgio, Picanello, San Giovanni Galermo, Nesima… Caro compagno Enrico, la tua foto in versione dj mi mancava. Ho potuto così arricchire la mia collezione. A proposito: ho ascoltato il tuo ennesimo monologo in televisione. Siamo addirittura arrivati ai rimproveri. Quindi se la città è sporca la colpa è dei catanesi? Ma siamo sicuri?

Compagno Enrico non pensi che vi sia una corresponsabilità delle amministrazioni che si succedute negli anni. E tu sei stato autorevole esponente della giunta Pogliese. La rabbia mostrata in tv, davanti ad un giornalista ammutolito e accondiscendente, l’ho trovata esagerata. Moderazione compagno! Moderazione! Meno balli, meno apparizioni, meno sfarzi e meno ruoli da influencer. Punta alla sostanza. Alle cose concrete. Niente fumo negli occhi. E ricorda: si amministra in silenzio.

P.S.

Quando a tavola manca il pane, non si compra il dolce. Fare festa, in una città dove manca tutto o quasi, equivale ad offrire il dolce.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

2 min

Da Marco Iacona arriva “A Destra niente di nuovo, quasi un diario di bordo” Malgrado questa destra di governo, c’è ancora vita a destra? Dopo avere letto il lavoro di Marco Iacona “A Destra niente di nuovo quasi un diario di bordo” per i tipi di “Youcanprint”, la speranza resta. Ma la disperazione corre lungo […]

6 min

Riceviamo e pubblichiamo: “Magnifico Rettore, Chiar.mi componenti del Senato accademico,In preparazione del prossimo Senato, e profondamente convinti del valore del dibattito interno alla nostra comunità accademica, poniamo alla Vostra attenzione la lettera aperta qui allegata, chiedendo di aprire un confronto franco sulla questione di Gaza e della Palestina. Anche alla luce degli sviluppi nel frattempo […]

6 min

Sulle emergenze cenere e rifiuti abbiamo rivolto qualche domanda all’Avv. Fabio Cantarella, già assessore all’ecologia nella giunta Pogliese a Catania. Fabio Cantarella Catania è sommersa dalla cenere dell’Etna: di chi è la responsabilità?  Non vedo una responsabilità in particolare ma la nostra solita incapacità collettiva a valorizzare il patrimonio naturale e architettonico siciliano. In Europa […]

1 min

Nella foto il sindaco Ruggero Strano. Il sindaco di Catania “perde” ancora: cos’è accaduto? Ruggero Strano, sindaco di Castel di Judica, comune della provincia etnea, ha emesso ordinanza per decespugliare gli argini delle strade metropolitane ricadenti nell’area dello stesso comune. L’ordine non è stato eseguito, di qui la verbalizzazione contro…il sindaco metropolitano! E dire che […]