CRONACHE CEMENTIFERE CATANESI, M5S SU PUA: “QUALI INTERESSI DIETRO?”


Pubblicato il 16 Dicembre 2014

ecco la presa di posizione:

“M5S, contro la decisione del consiglio comunale sul Pua di Catania

“Quali interessi dietro la cementificazione della Playa?”

 

 “No del M5S agli ultimi risvolti sulla vicenda Piano Urbanistico attuativo di Catania, che ha visto aggiungersi ieri un nuovo capitolo. Il consiglio comunale e la maggioranza hanno votato, infatti, contro la giunta Bianco e a favore di alcuni emendamenti contro il ridimensionamento del mega progetto “Stella Polare”.  

Il Movimento, da sempre contrario al Pua, boccia la decisione dell’assemblea cittadina, che di fatto dà il via ad un progetto non sostenibile e slegato dalle esigenze e dai fabbisogni del territorio.

“A tal proposito abbiamo già presentato un’interrogazione all’Ars, a febbraio di quest’anno – dice la deputata Gianina Ciancio – per sapere se il governo non ritenesse opportuno annullare l’approvazione della Variante PUA VCS per la mancata applicazione della procedura VAS(Valutazione Ambientale Strategica), ma non abbiamo ancora ricevuto nessuna risposta. E proprio l’inerzia del governo regionale ci ha spinto a presentare una mozione che mira a far rispettare la normativa nazionale ed europea in materia ambientale, ormai diventate un optional in questa Regione.”

L’affare Pua, secondo il Movimento 5 Stelle nasconde disegni politici “Non si spiegherebbe perché, ad esempio – continua Ciancio – un consiglio comunale viene convocato in tutta fretta, tenendo nel cassetto la recente richiesta di un pubblico dibattito da parte di associazioni cittadine e formazioni politiche, tra cui il M5S“.

Si gioca sul malinteso binomio edilizia/lavoro, – dice l’Ingegnere Gianfranco Caudullo, che ha partecipato alla redazione degli atti parlamentari – quando invece è chiaro a tutti i governatori che la distruzione sistematica delle nostre risorse ambientali, potrà dare solo un breve ed effimero conforto alla disoccupazione e al disagio della popolazione, escludendola per sempre da un sano processo di sfruttamento sostenibile delle nostre bellezze naturali“.

Il pericolo più grande, e purtroppo anche il più realistico – aggiunge Caudullo – è che, a devastazione iniziata dello splendido litorale catanese, tutto si blocchi perché economicamente insostenibile, e gli unici a guadagnarci saranno i soliti imprenditori. Alla fine a pagare, e senza possibilità di riscatto, saranno solo i catanesi e tutti i siciliani”.   http://www.sicilia5stelle.it/2014/12/m5s-contro-la-decisione-del-consiglio-comunale-sul-pua-di-catania-quali-interessi-dietro-la-cementificazione-della-playa/    “.            

 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

2 min

di iena delle tre carte marco benanti. Ne avevamo scritto di recente https://www.ienesiciliane.it/corso-dei-martiri-in-esclusiva-la-rivoluzione-targata-amministrazione-e-t/ descrivendo una situazione già imbarazzante, che non prometteva nulla. E, infatti, le “ultime” in tema raccontano che il sindaco Trantino ha spiegato durante il “tè coi biscotti” da Michele Cucuzza che i proprietari delle aree hanno risposto alla sua diffida, ma lui […]

2 min

“Escalation irrefrenabile, in Italia oltre quattro episodi al giorno: situazione allarmante anche in Sicilia”. I segretari nazionali Toni Megna e Igor Tullio: “Allo studio iniziative per garantire sostegno e tutele al personale in divisa” “In Italia è in atto una grave delegittimazione dell’operato delle Forze dell’Ordine, congiuntamente all’utilizzo di un linguaggio intriso di odio che […]

1 min

Matas Budrys, ieri per lui 27 punti (Foto di Romano Lazzara) NUOVA PALL. MARSALA 70 ALFA BASKET CATANIA 78 Marsala: Cucchiara 7, Linares 13, Dancetovic 7, Genovese 12, Tamulis 12, Abrignani 2, Gentile 1, Donato 2, Parisi, Frisella 14, Chen, Grazioso. All: Grillo. Alfa: Virgillito ne, Arena 4, Longo ne, Torrisi, Budrys 27, Bergamo 18, […]

1 min

IENA CON IL FAZZOLETTO “Non avevo alcun dubbio! Ma adesso, finalmente, si può festeggiare!!!” “firmato” sul web da Salvo Pogliese. Che ha commentato con evidente gaudio la decisione della Corte d’Appello che ha dato ragione a Dario Daidone (vedi link) Apriti cielo! Carmelo Nicotra ha commentato, con tono severo: “C’è un inizio e una fine […]