GIUSTIZIA, BERNARDINI (SUE): RIFORMARE SUBITO MISURE DI PREVENZIONE ANTIMAFIA INCOMPATIBILI CON REGOLE STATO DI DIRITTO


Pubblicato il 25 Maggio 2024

“Con gli imprenditori Pietro Cavallotti e Massimo Niceta, sostengo i ricorsi presentati da decine di altri loro colleghi davanti alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo e le proposte di legge presentata nel parlamento italiano volte a riformare, radicalmente, il regime delle misure di prevenzione che sono incompatibili con le regole di uno stato di diritto e del giusto processo. E sono del tutto inaccettabili e odiose quando, come spesso capita, tali vengono inflitte a imprese e innocenti”. Così Rita Bernardini, capolista nella circoscrizione Isole per la lista Stati Uniti d’Europa, nel corso del convegno sulle misure di prevenzione dal titolo ‘Assolti e confiscati. L’esercito degli imprenditori rovinati da una legge da riformare’ che si è svolto questa mattina a Palermo alla presenza anche di Sergio D’Elia, Segretario dell’Associazione Nessuno Tocchi Caino di cui la Bernardini è Presidente. “Rita Bernardini è l’unica candidata alle europee ad avere nel proprio programma elettorale la riforma delle misure di prevenzione antimafia. Un tema scomodo di cui nessuno vuole parlare”, hanno dichiarato gli imprenditori Pietro Cavallotti e Massimo Niceta sottolineando che “la sosteniamo semplicemente perché è la persona giusta, con un’evidente forza politica e umana, per fare una battaglia in Europa a difesa delle persone che, da innocenti, si sono viste portare via tutti i sacrifici di una vita, con danni irreversibili alle loro famiglie ea tutto il sistema economico”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

2 min

Da Marco Iacona arriva “A Destra niente di nuovo, quasi un diario di bordo” Malgrado questa destra di governo, c’è ancora vita a destra? Dopo avere letto il lavoro di Marco Iacona “A Destra niente di nuovo quasi un diario di bordo” per i tipi di “Youcanprint”, la speranza resta. Ma la disperazione corre lungo […]

6 min

Riceviamo e pubblichiamo: “Magnifico Rettore, Chiar.mi componenti del Senato accademico,In preparazione del prossimo Senato, e profondamente convinti del valore del dibattito interno alla nostra comunità accademica, poniamo alla Vostra attenzione la lettera aperta qui allegata, chiedendo di aprire un confronto franco sulla questione di Gaza e della Palestina. Anche alla luce degli sviluppi nel frattempo […]

6 min

Sulle emergenze cenere e rifiuti abbiamo rivolto qualche domanda all’Avv. Fabio Cantarella, già assessore all’ecologia nella giunta Pogliese a Catania. Fabio Cantarella Catania è sommersa dalla cenere dell’Etna: di chi è la responsabilità?  Non vedo una responsabilità in particolare ma la nostra solita incapacità collettiva a valorizzare il patrimonio naturale e architettonico siciliano. In Europa […]

1 min

Nella foto il sindaco Ruggero Strano. Il sindaco di Catania “perde” ancora: cos’è accaduto? Ruggero Strano, sindaco di Castel di Judica, comune della provincia etnea, ha emesso ordinanza per decespugliare gli argini delle strade metropolitane ricadenti nell’area dello stesso comune. L’ordine non è stato eseguito, di qui la verbalizzazione contro…il sindaco metropolitano! E dire che […]