IENARUBRICA: ALLERTA METEO, “ENZO” TRANTINO SBEFFEGGIA “SABBUCCIO” POGLIESE. INCONSAPEVOLMENTE?


Pubblicato il 26 Novembre 2023

SINDACO MA CHE COMBINI?

Con tono e passo militaresco (ah, la nostalgia canaglia…), il sindaco di Catania ha lasciato il segno –mediatico, s’intende- in questa settimana di maltempo. Sollecitato da tanti ragazzi in attesa della “sognata” allerta meteo risolutrice (tradotto, “calia” a scuola, per i non catanesi “marinare” la scuola), il primo cittadino, in vena di ironie, di frizzi e di lazzi, ha redatto uno dei suoi proverbiali post a sfondo “filosofico-esistenziale”. In sostanza, un monito severo (ah, la nostalgia canaglia…) rivolto agli studenti per ricordare loro che le allerta meteo sono una “cosa seria”. Fulminante (non il commento scellerato allegato)! E non solo per la pioggia battente sulla città sempre allagata o quasi. Ma perché, semmai, a qualcuno è sembrato un “post” che –inconsapevolmente?- è stato di fatto una “retromarcia” rispetto agli “standard pogliesiani”, quelli, insomma, che fecero –per un breve lasso di tempo- la fortuna del predecessore, osannato da migliaia e migliaia di studenti catanesi sulle note di “Grazie Sabbuccio”… per la chiusura delle scuole.

Sarà stato un caso, molto probabilmente. Ma, intanto, almeno in queste cose, in questa comunicazione, tutta “filosofia maestra di vita” l’attuale sindaco dà il suo meglio. Su piano dei fatti e delle azioni, meno, molto meno. Antico vezzo, si dirà, certamente con predecessori di rango, come quelli dei tempi della “Catania rose e fiori”. Insomma, ai tempi del bluff.

La “Storia è maestra di vita”: più che ogni possibile richiamo filosofico, questo si dovrebbe dire al sindaco. Per il momento, l’appellativo di “Enzo” non glielo toglie nessuno, anche perché con quell’accensione natalizia di venerdì scorso abbiamo per un attimo rivissuto i tempi del bluff, pardon del sogno. A proposito: un concerto di Carmen Consoli? Un balletto di sorrisi? Forza, che la “lunghezza d’onda” è la stessa.

iena marco benanti.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

1 min

riceviamo e pubblichiamo: Alla fine del mese di novembre del 2020 il quartiere Santa Maria Goretti – costruito nel 1957 sotto il livello stradale – è stato praticamente investito da un ciclone e sommerso dalle torrenziali acque piovane. Ad oggi il problema degli allagamenti, diventato nel frattempo anche una questione abitativa, non è stato risolto.Nel […]

1 min

Quella che è stata chiamata “Primavera di Catania” (1993-1999) sembrava aver avviato un virtuoso percorso di rinascita che, alla svolta del nuovo secolo, sembrò interrompersi: la città ripiombò in quel degrado dal quale non pare potersi ancora liberare e che è stato simboleggiato dalle strade al buio dell’amministrazione Scapagnini. Come è potuto succedere? Paolino Maniscalco, […]

2 min

comunicato stampa Catania, 25 febbraio 2024 – Quando non si riesce a maneggiare un concetto è meglio lasciarlo da parte. Difficile cogliere il senso della ‘due-giorni’ di Fratelli d’Italia a Catania, pomposamente definita ‘Patrioti in Comune’. Che cosa vuol dire esattamente? Che i ‘Fratelli d’Italia’ sono gli unici patrioti in Comune? Solo a Catania, o […]

2 min

A 120 anni dalla morte di Giorgio La Pira domani sera, alle ore 19, nella sala teatro della parrocchia di San Matteo a Trepunti, frazione di Giarre, si terrà un incontro culturale dedicato alla figura del politico e giurista. “Giorgio La Pira, un politico nuovo. A 120 anni dalla nascita”, organizzato dall’associazione culturale ‘Nuove Idee’ […]