Radicalzzismo chic


E alla fine l’equazione lancio di uova = razzismo non ha retto al principio di realtà! L’uovo nell’occhio di Daisy Osakue è stato lanciato dall’automobile appartenente a Roberto De Pascali. A bordo non c’era lui, ma il figlio con altri due compari. In prima battuta la notizia è stata strapazzata dai media mainstream che hanno urlato al razzismo preventivo e pregiudiziale e trovato così il modo di bersagliare il populismo leghista trionfante che non li fa dormire la notte.

Si scopre adesso che lo storytelling sul gesto dettato dall’insano razzismo è stato montato come la maionese, perché Roberto De Pascali è un locale esponente del PD e immaginiamo che il figlio e i suoi due amici siano cresciuti a pane, Veltroni, Saviano e Boldrini.

 

La cronaca, quindi, è più spietata del politicamente corretto! La domanda che aleggia nelle menti sinistre è la seguente: come può il figlio di un esponente del PD essere razzista? La risposta ovviamente non è pervenuta, perché i neuroni radical che si muovono sulle sinapsi chic dell’intellighenzia dello strapaese hanno fatto corto circuito e son rimasti ammutoliti, come le labbra dei loro proprietari.

È da notare che l’intellighenzia che accusa i populisti di semplificare la realtà è vittima della identica volontà di semplificare e categorizzare la realtà incasellandola nelle strutture mentali del pregiudizio politicamente corretto. A chi osserva dall’esterno cause ed effetti del corto circuito mentale, non resta che ridere per non piangere e piangere per non ridere.

È nato, infatti, il radicalzzismo chic da servire alla coque alla mensa della prossima festa dell’Unità, naturalmente! Attenti al prezzo però, perché costa un occhio della testa!


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

1 min

(comunicato di ASIA USB CATANIA)Le famiglie che da anni occupano una palazzina in via Calatabiano n°49, edificio abbandonato da tantissimo tempo dai proprietari all’usura del tempo, continuano a rimanere senz’acqua.Dal 14 giugno queste famiglie, 30 persone, fra cui minori e disabile, sono senz’acqua perché la SIDRA su richiesta della  proprietà, la FINCOB , ha disattivato […]

1 min

La deputata del gruppo ManifestA Simona Suriano, a seguito delle denunce del Comitato Popolare Antico Corso, ha presentato una interrogazione parlamentare per chiedere chiarezza sul progetto dell’ateneo di Catania relativo alla costruzione di diverse aule universitarie in un’area di grande pregio e nella quale sono emersi, di recente, nuovi reperti e ove insiste un’antica villa […]

1 min

Non giovedì, ma lunedì 4 luglio! Ecco l’Annunciazione: “Il 4 Luglio alle ore 10.00 presso la sala Coppola di Palazzo degli Elefanti il vice Presidente del Consiglio Comunale di Catania Lanfranco Zappalà presenta il progetto “Catania 2023 – Un Sogno da Costruire Insieme”Lanfranco darà così il via alla campagna di ascolto per determinare il futuro […]