TAOMODA FESTEGGIA LA SUA QUINTA ANNATA CON UN’EDIZIONE VERAMENTE “GOLD”


Partirà il 14 luglio per concludersi il 21 dello stesso mese una delle manifestazioni più interessanti del panorama degli eventi che si svolgono in quel della splendida Taormina, ossia Taomoda, una kermesse che  assume il ruolo di esprimere, in maniera compiuta e coinvolgente, il legame tra moda, design, sana nutrizione, letteratura, arte e creatività , declinando il tutto sotto vari aspetti e ponendo anche sensibilmente l’attenzione su chi si trova in difficoltà attraverso importanti e lodevoli attività di charity .

Una sempre briosa Paola Cacianti, introduce, con la consueta bravura,la quinta edizione dell’evento a Taormina ,la diciannovesima complessiva, considerando quelle tenutesi a Catania. E proprio il quinquennio taorminese viene celebrato con l’epiteto “gold” dato a questa edizione che promette momenti significativi in una città che ha sposato le idee della fondatrice Agata Patrizia Saccone, corteggiata per portare la manifestazione proprio nella cittadina del Monte Tauro quando si svolgeva ancora a Catania, con la stessa giornalista( e tanto altro) catanese decisa, dopo un anno sabatico( successivo ai quattordici anni catanesi) ad accettare l’abbraccio delle perla dello Ionio, dapprima  cambiando la denominazione della sua creatura e portando il proprio Know -how per poi ampliare il format fino a giungere, nel corso di questi cinque anni, alla configurazione attuale che fa di Taomoda un contenitore di momenti e segmenti di aree apparentemente differenti ma, in realtà, sapientemente legate tra loro, il tutto sempre sotto il patrocinio della Camera Nazionale della moda Italiana e la Fondazione La Sapienza. Dopo un breve saluto dell’assessore al turismo di Taormina A. Carpita, a significare il coinvolgimento di più università (anche quella di Palermo, La sapienza di Roma, Messina) il professor Crimi, in rappresentanza dell’ateneo catanese, ha evidenziato il legame di questa rassegna con la volontà di formazione dei giovani, che oggi, anche nelle stesse università cercano l’istruzione e la maturazione educative doverosamente però connesse e funzionali agli sbocchi lavorativi. E per esaltare il territorio e le risorse in esso e da esso sono generate, lo stesso professore ha proposto due iniziative, peraltro sostenute anche da Taomoda, invocando una formazione di più alto livello per i giovani del territorio ed un corso di laurea del turismo che valorizzi al meglio il patrimonio umano, sociale, ambientale, storico e geofisico di Taormina e di tutta la Sicilia. La presidentessa della fondazione architetti  Veronica Leone, nel condurci nel segmento del design, ha evidenziato l’estensione del concorso di design a tutto il suolo italico con ben cinquanta partecipanti, tra designer professionisti del settore e prospetti vari e con 19 finalisti, selezionati da una specifica commissione, con enti patrocinanti quali IED, Abadir, ADI con l’art-director di Kartell Ferruccio Laviani (peraltro premiato nella categoria design) che sarà della manifestazione giorno 17. Ed il presidente dell’ordine degli architetti Alessandro Amaro  ha sostenuto che in futuro il taglio che verrà dato al concorso sarà di tipo internazionale. Come enfatizzato dalla Cacianti, dopo le tre “F”, ossia fashion, food e furniture, che caratterizzeranno il festival, come ha aggiunto La Saccone, occorre addurre un’altra effe, quella di “future”, che vuol dire ancora una volta coinvolgere le nuove generazioni come con il comitato studentesco universitario per Taomoda che sarà protagonista all’evento del 16 nell’hotel Excelsior di Rossella Castorina Ponte. Vuol dire inoltre fare incontrare il sogno di un giovane con la formazione. Vuol dire anche proiettarsi al futuro preservando un passato glorioso-restituendolo ad un futuro degno della sua storia-quale quello di Borsalino,  l’azienda di Alessandria che dal 1857 ha rappresentato lo stile italiano con cappelli che sono stati indossati dalle più importanti personalità di ogni ambito, sia  politico, economico, che cinematografico (come dimenticare  Humphrey Bogart con il copricapo Borsalino in testa?).E 160 (quanto gli anni  di Borsalino) illustratori di tutto il mondo ,con le loro opere sull’azienda piemontese ,omaggeranno l’impresa manifatturiera che, recentemente, ha rischiato il fallimento con inoltre  160 cappelli Borsalino in mostra a Taomoda. A dare ulteriore profondità sociale alla kermesse il segmento charity con Francesco Bellia, pediatra intensivista di  Operation Smile, associazione che ,fondata nel 1982 da William Magee, ha, in 36 anni , in tutto il mondo, operato 270.000 bambini colpiti da labbro leporino e labiopalatoschisi , avvalendosi anche dell’apporto della Marina Militare italiana, avvenuto a partire dal 2010 e che ha consentito di circumnavigare l’Africa per sensibilizzare con dovizia di particolari sull’argomento quei territori così tragicamente segnati da quelle afflizioni. Un appassionato Roberto Intorre, design del gioiello, ha mostrato il suo percorso fatto in vari paesi ( soprattutto il Portogallo) e che ha portato ad un progetto incentrato sull’Orlando furioso, in cui amore, follia, cultura, tarocchi, come linguaggio ermetico, si traducano in prodotti di oreficeria di importante livello. Il momento del “caffè letterario”, che sarà condotto da Catena Fiorello il 19 presso l’hotel San Pietro, darà spazio ad artisti della scrittura quali la bravissima Emanuela Diliberto( premiata dalla kermesse)proponendoci momenti significativi legati alla cultura scritta e ci darà il disvelamento degli ultimi nomi dei vincitori, la cui prima parte è composta da premiati che vanno dal settore moda, come Sara Cavazza Facchini per Genny, Capucci, Piccione Piccione, Cividini, Les Copains fino al segmento musica con Giovanni Caccamo. Nella splendida cornice della Baronessa è emerso quindi un evento che propone una settimana densa di momenti da vivere appieno nel fulgore dell’estate taorminese.

 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

2 min

Undicesimo titolo italiano per la squadra allenata da Alessandra Catania. Nel maschile terzo posto per la Polisportiva Canottieri Catania Ortea Palace; quinto classificato lo Jomar Club CataniaCampionesse d’Italia. Per l’undicesima volta, la nona consecutiva. La Polisportiva Canottieri Catania femminile festeggia all’Idroscalo di Milano. Nelle finali play-off di canoa polo, le rossazzurre si confermano sul tetto d’Italia superando, […]

2 min

Cresce l’attesa a Milo (CT) per l’arrivo della statua in bronzo, a grandezza naturale, raffigurante Franco Battiato e Lucio Dalla, i due musicisti di casa nel piccolo comune pedemontano. Venerdì 12 agosto, alle ore 20, verrà presentata nella centralissima piazza Belvedere “Giovanni D’Aragona”, nel corso di una cerimonia inaugurale condotta dal presentatore Ruggero Sardo. Saranno presenti, tra gli altri, il presidente […]

1 min

La musica, i ritmi e la danza dell’EtnAfroFestival, giunto alla settima edizione, andato in scena ieri sera a piazza Duomo di Acireale hanno trascinato il pubblico presente, coinvolgendolo in una grande festa durata circa un’ora e mezza. A presentare lo spettacolo il presidente dell’associazione Afrodanzando, Marina Cannavò, accompagnata sul palco dal vicepresidente dell’Ars Angela Foti […]