Catania: Giorgia Meloni esalta il “Popolo della Destra”


Pubblicato il 29 Agosto 2022

“Io sogno una Nazione nella quale tu per essere un buon docente non devi avere la tessera della Cgil, per fare bene il magistrato non devi essere per forza iscritto all’Anm. Sogno una nazione in cui le persone che hanno dovuto abbassare la testa per tanti anni facendo finta che la pensavano in maniera diversa se no sarebbero stati tutti cacciati, possano dire come la pensano e non perdere il posto di lavoro. Io voglio un’Italia normale”.

Giorgia Meloni esalta il “Popolo della Destra”, stretto a migliaia nel catino de Le Ciminiere di Catania. Accanto a lei il gruppo dirigente di Fratelli d’Italia, con il coordinatore regionale Salvo Pogliese e naturalmente Renato Schifani, candidato alla Presidenza della Regione per il centrodestra, “erede” di Nello Musumeci anche lui a lungo applaudito. La Meloni ha parlato a lungo, in mezzo ad un pubblico crescente, che l’ha seguita con attenzione e passione. Un popolo che ha mostrato di apprezzare la sua leader, che si è offerta ai selfie e ai saluti di tanti.

“Oggi c’e’ un sondaggio -ha fra l’altro detto- che ci da’ al 25% e per questo devo ringraziare tutti, perchè questo partito, partendo dall’1%, non l’ho fatto io, ma grazie alla nostra classe dirigente e quegli italiani che ascoltano quello che diciamo”. Tanti i temi al centro del suo discorso, fra cui quelli economici: ”Al Paese – ha spiegato – serve una strategia industriale. Non abbiamo investito nell’economia ‘blu’ perchè non abbiamo investito sul mare e sulle sue infrastrutture. Il marchio Italia è il terzo marchio per riconoscibilità al mondo: nel mercato globale vinci con la qualità non con la quantità”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

1 min

riceviamo e pubblichiamo: Alla fine del mese di novembre del 2020 il quartiere Santa Maria Goretti – costruito nel 1957 sotto il livello stradale – è stato praticamente investito da un ciclone e sommerso dalle torrenziali acque piovane. Ad oggi il problema degli allagamenti, diventato nel frattempo anche una questione abitativa, non è stato risolto.Nel […]

1 min

Quella che è stata chiamata “Primavera di Catania” (1993-1999) sembrava aver avviato un virtuoso percorso di rinascita che, alla svolta del nuovo secolo, sembrò interrompersi: la città ripiombò in quel degrado dal quale non pare potersi ancora liberare e che è stato simboleggiato dalle strade al buio dell’amministrazione Scapagnini. Come è potuto succedere? Paolino Maniscalco, […]

2 min

comunicato stampa Catania, 25 febbraio 2024 – Quando non si riesce a maneggiare un concetto è meglio lasciarlo da parte. Difficile cogliere il senso della ‘due-giorni’ di Fratelli d’Italia a Catania, pomposamente definita ‘Patrioti in Comune’. Che cosa vuol dire esattamente? Che i ‘Fratelli d’Italia’ sono gli unici patrioti in Comune? Solo a Catania, o […]

2 min

A 120 anni dalla morte di Giorgio La Pira domani sera, alle ore 19, nella sala teatro della parrocchia di San Matteo a Trepunti, frazione di Giarre, si terrà un incontro culturale dedicato alla figura del politico e giurista. “Giorgio La Pira, un politico nuovo. A 120 anni dalla nascita”, organizzato dall’associazione culturale ‘Nuove Idee’ […]