St, elezioni Rsu: tutti si autoelogiano, ma cos’è successo davvero?


Pubblicato il 02 Febbraio 2024

iena aziendale.

45 Eletti un piccolo parlamentino rappresenterà le istanze dei lavoratori della STMicroelectronics di Catania, 33 dal collegio impiegati e 12 dal collegio operai, quest’anno in controtendenza con quanto avvenuto nelle passate elezioni  vi è stato un incremento della partecipazione al voto, 80% dei dipendenti hanno espresso la loro preferenza, di sicuro un interesse dovuto alla trattativa sul contratto integrativo appena conclusa, ma anche un interesse sulle imminenti assunzioni che l’azienda si appresta a fare per avviare il nuovo impianto di produzione sul SIC. 

Sintesi: alle elezioni in STM, il sindacato piu’ votato rusulta incredibilmente la UILM, subito dopo la Fismic terza la Fiom,  quarta la UGLM e fanalino di coda la FIM CISL.

All’interno della STM in questi anni si è combattuta una guerra tra chi ritiene che il sindacato debba affrontare le dinamiche sindacali con un approccio collettivo ai problemi, rispetto ad altri che invece hanno considerato l’azione sindacale come difesa del particolare interesse del singolo lavoratore, queste logiche si confrontano ogni giorno all’interno del mondo sindacale va da se che le piu’ importanti battaglie nell’interesse dei lavoratori le abbia giocate in modo unilaterale la direzione aziendale, ci riferiamo all’inquadramento degli impiegati alla gestione degli aumenti di merito sia per operai che impiegati, come si dice l’azienda fa il suo lavoro facendo sentire l’inutilità della azione sindacale focalizzata per lo piu’ all’interesse di singoli lavoratori, inoltre ci si segnala che molto del consenso accumulato da alcuni candidati sia frutto di una certosina azione di patronato interno probabilmente mutuata da quanto succede nel territorio comunale dove tanti eletti nei consigli comunali hanno il loro patronato dal quale gestiscono la raccolta del consenso.

Ci si augura che la positiva trattativa sindacale gestita a livello nazionale con delegazioni di ogni territorio dove è presente la STM sia un buon viatico per sane e produttive relazioni industriali, notizia di oggi che a fine Febbraio i lavoratori di STM Catania raccoglieranno il frutto dell’accordo appena concluso, con il pagamento di un importante premio produzione, siamo certi che in questi anni se vincerà la logica dell’approccio collettivo ai problemi gli attuali lavoratori di STM ed i futuri che a breve saranno selezionati dall’azienda avranno un futuro positivo e pieno di soddisfazioni, quindi per capirci meglio speriamo che a Catania siano finiti i periodi di scioperi inutili e dannosi per i lavoratori ed il lavoro di cui c’è tanto bisogno nel nostro territorio.

La cosa di cui si parla in questi giorni nei corridoi di STM, a parte le elezioni appena avvenute, e la mutua aziendale, MetaSalute che in questi anni invece che migliorare ha fatto tanti passi indietro, ci si chiede se la nuova rappresentanza sindacale saprà rilanciare il tema ed ottenere risultati tangibili che aiutino i lavoratori nella prevenzione e nelle cure mediche ?


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

2 min

Da Marco Iacona arriva “A Destra niente di nuovo, quasi un diario di bordo” Malgrado questa destra di governo, c’è ancora vita a destra? Dopo avere letto il lavoro di Marco Iacona “A Destra niente di nuovo quasi un diario di bordo” per i tipi di “Youcanprint”, la speranza resta. Ma la disperazione corre lungo […]

6 min

Riceviamo e pubblichiamo: “Magnifico Rettore, Chiar.mi componenti del Senato accademico,In preparazione del prossimo Senato, e profondamente convinti del valore del dibattito interno alla nostra comunità accademica, poniamo alla Vostra attenzione la lettera aperta qui allegata, chiedendo di aprire un confronto franco sulla questione di Gaza e della Palestina. Anche alla luce degli sviluppi nel frattempo […]

6 min

Sulle emergenze cenere e rifiuti abbiamo rivolto qualche domanda all’Avv. Fabio Cantarella, già assessore all’ecologia nella giunta Pogliese a Catania. Fabio Cantarella Catania è sommersa dalla cenere dell’Etna: di chi è la responsabilità?  Non vedo una responsabilità in particolare ma la nostra solita incapacità collettiva a valorizzare il patrimonio naturale e architettonico siciliano. In Europa […]

1 min

Nella foto il sindaco Ruggero Strano. Il sindaco di Catania “perde” ancora: cos’è accaduto? Ruggero Strano, sindaco di Castel di Judica, comune della provincia etnea, ha emesso ordinanza per decespugliare gli argini delle strade metropolitane ricadenti nell’area dello stesso comune. L’ordine non è stato eseguito, di qui la verbalizzazione contro…il sindaco metropolitano! E dire che […]