Clamoroso: qualcosa sembra muoversi a sinistra. Illusione ottica?


Miracolo? Nell’ area progressista e di sinistra catanese si fa luce il metodo i conti della serva, ovvero solo uniti si può quantomeno giocarsela per l’elezione del prossimo sindaco . Parlare di miracolo è volutamente eccessivo, ma a quanto si evince da alcune dichiarazioni-interviste di esponenti della sinistra cittadina, sembrerebbe finalmente emergere una consapevolezza.

Il centrodestra si può battere, o almeno il match può essere aperto, se tutti gli altri, o quasi, fanno fronte comune. Parliamo quindi di tutta l’area di centrosinistra, progressista, di sinistra, dei sempre citati mondi dell’associazionismo e della società civile. Insomma il metodo i conti della serva sarebbe l’unica maniera per stare in partita ed avere qualche chance per eleggere il prossimo sindaco di Catania. Da qui a fare quadrare il cerchio ce ne passa, nel risiko delle posizioni, delle alleanze, delle cordate, dei personalismi a livello nazionale, regionale, provinciale, comunale. Come d’altronde appaiono impraticabili alcune ipotesi. Immaginate a titolo d’esempio un candidato che metta d’accordo Cinquestelle, PD, Azione, Italiaviva, Sinistra Italiana, Unione Popolare etc….Quasi improponibile.

Resta però la novità. Dopo la batosta delle politiche torna di moda a Catania il motto solo uniti si vince. Il discorso alleanze, va da sé, è legato a doppio filo a quello della figura del candidato a sindaco. Difficile trovare un nome credibile, che crei armonia ed entusiasmo. Insomma appare complicato raggiungere un punto di equilibrio. Ma almeno qualcuno ha finalmente dato un ripassino alla matematica. E magari la corsa a sindaco potrebbe diventare più di una quasi formalità democratica.

Iena Amministrativa.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

1 min

L’Alfa Basket Catania è decisa a ripartire. L’imperativo in casa rossazzurra èdimenticare lo scivolone di Reggio Calabria contro la Dierre. L’occasione per tornare al successo arriva oggi pomeriggio. Al Leonardo Da Vinci, davanti ad i propri tifosi, la squadra di coach Davide Di Masi dovrà dimostrare, che la sconfitta di domenica scorsa è stata solo un […]