Politica italiana, Lusi: “ho applicato nei fatti un patto fiduciario che era presente, che è stato negato da Rutelli, Bocci e Bianco che sono i tre reggenti della Margherita…”


Pubblicato il 17 Giugno 2012

L’ex tesoriere della Margherita intervistato da Sky Tg24….Ma, insomma –ci chiediamo noi- veramente quanto sono costati questi fiori (o forse pizze)?

a cura di Iena Fioraia

Avrebbe “un’idea per rendermi utile al Paese” in caso di arresto Luigi Lusi, l’ex tesoriere della Margherita, intervistato da Sky Tg24.”Il Senato non dovrebbe autorizzare il mio arresto perché non ci sono elementi per autorizzare la mia custodia cautelare, infatti non c’è rischio di inquinamento delle prove, fuga o reiterazione del reato”. Così Lusi, mentre l’aula si esprimerà mercoledì 20 giugno: “mi ritengo innocente per il reato di associazione delinquere, l’unico reato per cui è chiesto arresto” aggiunge il senatore che si dice “preoccupato per mia moglie che è ancora ai domiciliari e miei figli”.E la giustizia? “Mi fido completamente della magistratura italiana e la verità prima o poi verrà a galla”.”Se chiederò il patteggiamento? Non credo, devo recuperare dignità personale di fronte alla mia famiglia e al Paese, voglio un dibattimento”- ha aggiunto l’ex tesoriere.Capitolo gestione e soldi: “per undici anni ho gestito 214 milioni di euro, all’inizio di gennaio ho lasciato in cassa più di 20 milioni di euro, e non 13 o 14 come sto leggendo da due giorni sui giornali. Ne ho gestiti quindi 194: questi 194, al di là delle lenzuolate che ho visto sbandierare da foto di giornali, sono stati spesi o per attività politica o, negli ultimi anni, dal 2007 al 2011, per attivitá di cui non conosco la portata esatta, ma che mi è stato detto di approvare e autorizzare perchè quello stava all’interno di un patto fiduciario”.Ha aggiunto: “io ho applicato nei fatti un patto fiduciario che era presente, che è stato negato da Rutelli, Bocci e Bianco che sono i tre reggenti della Margherita. Non c’è una spesa che io abbia sostenuto dal 3 agosto 2001 al 17 gennaio 2012 che abbia un mandato scritto, a parte una transazione di 25 milioni di euro sottoscritta nel giugno 2003 che stornava ai quattro partiti originari della Margherita quella somma. Il tesoriere è uno che esegue degli ordini verbali. Tutte le spese sono state tracciate, c’era un collegio dei revisori dei conti, tre persone espressione di tutte le parti politiche della Margherita, c’era un comitato tesoreria che controllava tutto”.”I conti della Margherita – ha ribadito Lusi – erano visti da tre soggetti diversi: i revisori dei Conti, il comitato di Tesoreria e da un organo della Camera dei deputati. È un po’ difficile che abbia truccato i conti per undici anni. Perché sono contrari alla mia richiesta di svelare tutti i conti della Margherita? Perché fare un’assemblea federale che approva un bilancio a porte chiuse? Perché inibirmi la partecipazione sospendendomi il giorno prima?”.I legali della Margherita hanno replicato all’ex tesoriere: “Luigi Lusi continua nel suo pervicace tentativo di inquinamento della realtà”-dicono in una nota gli avvocati Titta Madia e Alessandro Diddi.”Lusi vorrebbe far credere di aver agito nell’interesse della Margherita e di aver eseguito un mandato alla luce del sole ma, evidentemente, dimentica che nei mesi scorsi quella stessa autorità giudiziaria nella quale dice di avere fiducia gli ha sequestrato alcuni appartamenti, due ville, oltre che due milioni di euro, e che tale ingente patrimonio era nella sua esclusiva disponibilità”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Altre Notizie

2 min

La Segreteria Provinciale catanese di Fratelli d’Italia – Dipartimento Legalità e Sicurezza, reputa doveroso esternare la propria ammirazione e stima al Sovrintendente Capo della Polizia di Stato Maurizio Grasso il quale, il 18 giugno u.s., transitando, libero dal servizio, con la propria autovettura, in territorio di Belpasso, lungo la strada provinciale 184, si imbatteva sul […]

1 min

“Doveva essere pronta in pochi mesi o comunque prima dell’estate. E invece la nuova pista ciclabile che costeggia il porto è ancora un cantiere aperto. Ci chiediamo e chiediamo all’amministrazione quanto tempo ancora sarà necessario prima che venga ultimata e consegnata ai catanesi?” E’ quanto chiedono i consiglieri comunali del Mpa, Angelo Scuderi e Daniela […]

1 min

Un altro obiettivo per Anastasia Insabella. La giovanissima canoista dello Jomar Club Catania, dopo aver conquistato la medaglia d’oro negli Europei Junior nel K1 1.000 metri, a Bratislava, esordirà mercoledì nei Campionati del Mondo Junior, a Plovdiv, in Bulgaria. Un’altra esperienza azzurra per la quattordicenne del Circolo Canoa Catania, che cercherà di ben figurare contro […]

6 min

L’arrivo di Ficarra e Picone, ieri sera, regala brio e momenti di comicità alla Villa Belvedere di Acireale, nella giornata conclusiva della rassegna cinematografica “Le stranezze di Roberto Andò: da Tomasi di Lampedusa a Luigi Pirandello”. I due attori palermitani infiammano il pubblico accorso in massa per incontrare i loro beniamini. Sul palco, prima della […]